Da dove vengono i Rom? Secondo molti studi, sono un popolo che emigrò dall’India nel tardo medioevo. Questo perché nella loro lingua si ritrova molto del sanscrito. Lo stesso nome con cui si autodefiniscono, ‘rom’ – che vuol dire uomo – verrebbe da “domba”, che in sanscrito vuol dire Uomo Libero.

Eppure non tutti concordano con questa lettura. Un’altra versione ritiene che i rom provengano dal Nord Africa, dall’Egitto da cui deriva il nome ‘tzigani’ o anche egiziani come vengono chiamati a volte in Kosovo. Qualcuno sostiene che potrebbero essere una delle tribù perdute di Israele, che dall’Egitto si sarebbe poi spostata in India.

In questo articolo trovate un’analisi estremamente approfondita delle fonti che fanno risalire i rom a popoli indiani, sostanzialmente per confutarle. Secondo l’autore, i rom sarebbero ebrei fuggiti in India che hanno perduto il nome Israel per chiamarsi solo ‘uomini’ (rom appunto). Altrimenti come si spiega anche nei rom questa tendenza alla separazione dai non rom? Tra l’altro il nome dato dai rom ai non rom, ‘gagè‘, non è poi così lontano dal nome degli ebrei per i non ebrei ‘goym’. Senza contare – cosa che accrediterebbe la tesi dell’origine ebraica – che la santa dei Rom cristiani è Santa Sara: una santa che ha il nome della moglie di Abramo.

In realtà le ipotesi più accreditate sono quelle che fanno provenire i rom dall’India ma non si può prescindere dal fatto che c’è ancora una base di mistero sull’origine di uno dei popoli più discriminati al mondo.

Cosa ne pensate?