Il complesso penitenziario Anisio Jobim di Manaus, nello stato di Amazonas, in Brasile, è stato teatro di una guerra fra bande rivali che ha lasciato senza vita 56 persone, decapitate trenta e disperse un centinaio. Nella disputa, ancora il traffico di cocaina.
A cura di Stefania Cingia per Radio Bullets