Nisha all’età di 21 anni, fu arrestata con l’accusa di cross-dressing, un crimine in Malesia. Imprigionata per tre mesi in un carcere maschile, subì violenze di ogni tipo. Rilasciata, Nisha decise, nonostante attacchi e minacce, di battersi per difendere i diritti della comunità transgender. La storia dell’attivista malese Nisha Ayub su Radio Bullets a cura di Lorena Cotza