E’ la giornata internazionale per le vittime di sparizioni forzate e torna la rubrica scomoda di Radio Bullets con le voci di chi qualcuno vorrebbe spegnere. L’attivista messicana Tania Ramirez Hernandez non ha mai conosciuto suo padre. E’ scomparso il 9 giugno del 1977, quattro mesi prima che Tania nascesse. Fu catturato da uno squadrone della morte e torturato. Tania è cresciuta con la speranza di ottenere giustizia. Quaranta anni dopo, quella speranza è più forte che mai. Tre attiviste latinoamericane (Tania Ramirez Hernandez, Makrina Gudiel e Alma Gomez) lottano in cerca di verità e giustizia, ascoltiamole. A cura di Lorena Cotza da Dublino per Radio Bullets