Il 13 luglio è morto il dissidente e Premio Nobel Liu Xiaobo all’età di 61 anni. C’è chi lo ricorderà come un martire e c’è chi, come Pechino, non vuole ricordarlo affatto. Di Serena Console su Radio Bullets