11 agosto 2023 – Notiziario Mondo

Scritto da in data Agosto 11, 2023

Ascolta il podcast

  • Malesia: vietati gli orologi arcobaleno Swatch, si rischiano 3 anni di prigione.
  • Hawaii: salgono a 53 i morti per gli incendi.
  • Ecuador: rivendicato l’assassinio del candidato presidenziale, arrestate sei persone.
  • La Cina scopre una presunta spia cinese per la Cia.
  • Stati Uniti: livello record di suicidi nel 2022.
  • Forze di addestramento neonaziste americane in Maine per combattere in Ucraina.

Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli

Iran

Il segretario di Stato Antony Blinken afferma che il rilascio agli arresti domiciliari di 5 americani detenuti ingiustamente in Iran dalla prigione di Evin è un primo passo positivo, ma resta ancora del lavoro da fare affinché possano essere riportati negli Stati Uniti in sicurezza. Gli esperti accolgono con favore il rilascio di cittadini statunitensi di lunga data dalla famigerata prigione, ma alcuni affermano che l’accordo che includerebbe rendere più accessibili a Teheran 6 miliardi di dollari di fondi iraniani, costituisce un brutto precedente che potrebbe incoraggiare altri paesi a prendere in ostaggio gli americani. Intanto Gli Stati Uniti rilasceranno alcuni iraniani dalle carceri statunitensi come parte dell’accordo, ha affermato la missione iraniana presso le Nazioni Unite.

 Palestina

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha pubblicato un decreto presidenziale in cui ha annunciato, a sorpresa e senza fornire spiegazioni, la rimozione dai loro incarichi di diversi governatori, Fra questi, precisa l’agenzia di stampa ufficiale palestinese Wafa, figurano in Cisgiordania i governatori di Jenin, Nablus, Kalkilya, Betlemme, Hebron e Gerico. Sollevati dai loro incarichi anche i governatori di Gaza-Nord, Khan Yunes e Rafah, nella striscia di Gaza. Wafa aggiunge che Abbas ha ordinato la costituzione di un ‘Comitato presidenziale’ incaricato di esaminare i candidati per quegli incarichi rimasti vacanti.

Etiopia

Con un complesso ponte aereo Israele ha organizzato ieri l’evacuazione di 200 israeliani e di ebrei autorizzati all’immigrazione che erano rimasti bloccati in Etiopia in due zone teatro di disordini, a Gundar e Bahir Dar. Un comunicato ufficiale precisa che hanno avuto ordine di raggiungere punti di raccolta.

Nigeria

Sono appese a un filo le possibilità di una soluzione pacifica della crisi in Niger. L’Ecowas, dopo una lunga riunione straordinaria, ha aumentato notevolmente il livello di pressione sui golpisti, ordinando la mobilitazione delle forze armate dell’organizzazione e dando il via libera ad un’operazione militare “il prima possibile”. Lo ha detto il presidente della Costa d’Avorio Alassane Ouattara al termine del summit straordinario di Abuja convocato sulla crisi nel Paese governato dai golpisti.

GLI STATI UNITI hanno addestrato almeno cinque membri della nuova giunta al potere in Niger, ha appreso The Intercept. L’America ha ora ” sospeso ” l’assistenza alla sicurezza a quel governo a guida militare anche se cerca di intensificare tale aiuto al Burkina Faso, che è governato da un ufficiale militare che ha preso il potere con un colpo di stato del 2022. La giunta nigeriana, che si autodefinisce Consiglio nazionale per la salvaguardia della patria, ha preso il potere il 26 luglio e ha arrestato il presidente democraticamente eletto Mohamed Bazoum. Il comandante della guardia presidenziale del paese, il generale Abdourahmane Tchiani, scritto anche Tiani , si è autoproclamato nuovo leader del paese, mentre Bazoum e la sua famiglia rimangono “virtualmente agli arresti domiciliari”, sottosegretario statunitense per gli affari politici e vicesegretario di Stato ad interim Victoria Nuland ha detto questa settimana. Nuland e altri funzionari statunitensi hanno chiesto di vedere Bazoum di persona quando hanno visitato il Niger lunedì, ma i suoi carcerieri hanno rifiutato.

Tunisia e Libia

La Tunisia e la Libia hanno annunciato un accordo per risolvere il nodo dei migranti africani bloccati alla frontiera fra i due Paesi. I gruppi di soccorso hanno dichiarato che al confine ci sono tre gruppi di circa 300 migranti. Un portavoce del ministero degli Interni tunisino, Faker Bouzghaya, ha dichiarato durante un incontro congiunto con le autorità libiche a Tunisi di aver “concordato di condividere la gestione dei gruppi di migranti che si trovano al confine”.

Stati Uniti

È salito a 53 il bilancio delle vittime dei devastanti incendi che hanno colpito l’isola di Maui, alle Hawaii. La maggior parte delle persone morte si trovavano nella storica città di Lahaina che secondo le autorità locali è stata “distrutta”. In tutta l’isola è stato dichiarato lo stato d’emergenza e tutti i viaggi verso questa popolare destinazione turistica sono stati sconsigliati.

Il numero di persone morte per suicidio negli Stati Uniti ha raggiunto un record stimato di 49.000 nel 2022, un aumento del 2,6% rispetto all’anno precedente, secondo i dati del governo mostrati giovedì. Oltre la metà di tutti i suicidi negli Stati Uniti nel 2022 ha riguardato armi da fuoco, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC). “Nove americani su 10 credono che l’America stia affrontando una crisi di salute mentale. I nuovi dati sui decessi per suicidio riportati dal CDC illustrano il motivo”, ha dichiarato in una nota il segretario alla Salute degli Stati Uniti Xavier Becerra. Ha aggiunto che molte persone credono ancora che chiedere aiuto sia un segno di debolezza. Il tasso di suicidi nel 2022 – 14,9 morti ogni 100.000 persone – è superiore del 5% rispetto al precedente record di 14,2 morti ogni 100.000 persone del 2018. I decessi per suicidio sono passati da 48.183 nel 2021 a circa 49.449 morti nel 2022, ha affermato CDC.

Christopher Pohlhaus, ex marine ed eminente neonazista, ha acquistato un terreno nel Maine per addestrare i soldati a combattere per l’Ucraina. Vede la guerra contro la Russia come un’occasione unica per combattere al fianco del battaglione Azov e difendere una “nazione tutta bianca”. L’anno scorso, Pohlhaus ha acquistato almeno dieci acri di terreno a Springfield, nel Maine. Anche se afferma di possedere oltre 100 acri . Pohlhaus ha discusso sui social media dei suoi piani ambiziosi per il suo campo di allenamento nel Maine. In un canale Telegram, ha pubblicato : “Probabilmente non ci sarà un’altra possibilità nella mia vita di combattere al fianco di altri uomini [nazionalsocialisti] contro un impero invasore multietnico per difendere una nazione quasi tutta bianca”. In un post su X, ex Twitter, Pohlhaus ha confermato di sperare che la sua Tribù del Sangue si unisca al Battaglione Azov e al C14 – importanti milizie neo-naziste ucraine – nella lotta contro la Russia. Scott Horton, direttore del Libertarian Institute, ha twittato un articolo sulla terra nel Maine e ha chiesto: “Combatteranno con il battaglione Azov e C14 sul fronte orientale?” Pohlhaus – soprannominato “The Hammer” – ha risposto direttamente a Horton, dicendo: “Sì, in realtà”.

Non è chiaro fino a che punto i combattenti della tribù del sangue siano progrediti nel loro addestramento. Da quando è scoppiata la guerra civile in Ucraina dopo un colpo di stato nel 2014, i neonazisti si sono riversati nel paese per combattere per Kiev. I neonazisti ucraini hanno ricoperto posizioni importanti nel governo e le milizie nazionalsocialiste sono state una parte cruciale della macchina da guerra di Kiev. All’inizio della guerra, migliaia di neo-nazisti arrivarono in Ucraina per combattere per una “visione condivisa di uno stato etnico ultranazionalista”. Mentre Washington ha tentato di liquidare il ruolo dei neonazisti in Ucraina come propaganda russa, il New York Times ha ammesso che i giornalisti occidentali stavano chiedendo alle truppe ucraine di rimuovere i simboli neonazisti prima di fotografarli. Inoltre, il Russian Volunteer Corps – una milizia allineata con Kiev – ha utilizzato armi americane per effettuare attacchi all’interno della Russia. I combattenti del gruppo indossano apertamente simboli nazisti, come il Sole Nero.

Ecuador

L’organizzazione criminale ‘Los Lobos’ ha rivendicato l’assassinio dell’aspirante presidente dell’Ecuador, Fernando Villavicencio, 59 anni in un video su Twitter la banda legata al cartello narcos di Jalisco, minaccia anche altri politici del Paese, tra cui Jan Topic, che corre per la presidenza. Il video mostra una ventina di uomini incappucciati: uno di loro legge una nota a nome dei leader del gruppo e avverte il popolo ecuadoriano che prenderanno misure forti contro i politici corrotti che non mantengono le promesse o usano milioni di dollari per finanziare le campagne elettorali. Intanto sei persone sospettate sono state arrestate in relazioni all’omicidio di Villavivencio, tutti colombiani ha detto il ministro degli Interni dell’Ecuador Juan Zapata. La nazionalità dei sospettati ricorda l’assassinio del presidente di Haiti Moise, nel 2021, in un complotto che vide coinvolti almeno 18 colombiani. Il presidente dell’Ecuador Lasso, ha dichiarato uno stato di emergenza di 60 giorni, misura che comporta la limitazione di alcune libertà civili. Lasso, tuttavia, ha assicurato che le elezioni si svolgeranno come previsto.

Bangladesh

L’industria dell’abbigliamento del Bangladesh ha raggiunto un traguardo significativo in quanto altre due fabbriche hanno ottenuto la certificazione dal Green Building Council (USGBC) degli Stati Uniti per le loro iniziative a favore dell’ambiente.  Questo risultato porta il numero totale di fabbriche verdi certificate a 200 nel paese.

Malesia

Indossare un orologio Swatch a tema arcobaleno in Malesia ora potrebbe portare a tre anni di prigione, dopo che il governo ha vietato quelli che ha descritto come i prodotti “legati a LGBTQ” del marchio, sostenendo che sono “dannosi per la moralità”. Chiunque indossi, venda, importi o distribuisca i prodotti a tema arcobaleno dell’orologiaio svizzero, inclusi orologi, accessori o relativi imballaggi, rischia non solo la reclusione, ma anche una multa fino a 20.000 ringgit ($ 4.375) se condannato, secondo i documenti ufficiali pubblicati dalla CNN.

L’omosessualità è un reato punibile con multe e pene detentive fino a 20 anni in Malesia, un paese a maggioranza musulmana che negli ultimi anni ha visto un aumento degli atteggiamenti conservatori. La decisione arriva dopo che le autorità malesi a maggio hanno fatto irruzione nei negozi Swatch in tutto il paese, confiscando 172 orologi che facevano parte della Pride Collection 2023 del marchio, che si presenta nei colori dell’arcobaleno. Gli orologi sono stati sequestrati perché “portavano connotazioni LGBTQ”, hanno detto le autorità all’epoca.

Cina

La Cina ha scoperto un cittadino cinese sospettato di spionaggio per la Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti, ha detto oggi la televisione di stato, sottolineando i rischi e i pericoli del reclutamento di cittadini cinesi all’estero. Il cittadino cinese soprannominato Zeng, che aveva lavorato per un gruppo industriale militare, è stato reclutato da un agente della CIA con base in Italia, ha riferito in un servizio la China Central Television (CCTV). Zeng fu inviato in Italia dal gruppo industriale militare per ulteriori studi e conobbe l’agente della CIA. Attraverso cene, gite e viaggi, i due hanno sviluppato un rapporto “stretto”, con Zeng che gradualmente è diventato “psicologicamente dipendente” dall’agente della CIA, ha detto il servizio televisivo. Dopo essere riuscito a “scuotere” la posizione politica di Zeng, l’agente della CIA ha cercato informazioni sensibili sull’esercito cinese da Zeng, secondo il rapporto della CCTV. Non è stato detto quando si sono svolti i fatti. Il rapporto non specificava il sesso di Zeng, ma diceva che la persona era nata nel 1971. Il presunto agente della CIA si chiamava “Seth”, secondo il rapporto. L’ambasciata americana a Pechino non ha risposto  a una richiesta di commento di Reuters.

Una giornalista cino-australiana che ha lavorato per l’emittente statale cinese ed è stata condannata per oscure accuse di spionaggio ha parlato delle dure condizioni della sua detenzione, incluso il permesso di stare alla luce del sole per sole 10 ore all’anno. Cheng Lei è detenuta da tre anni e, sebbene riconosciuta colpevole di accuse di sicurezza nazionale in un processo a porte chiuse lo scorso anno, deve ancora essere condannata. Non ha visto un albero da quando è stata detenuta e sente profondamente la mancanza di sua figlia e suo figlio, che ora stanno iniziando il liceo, ha detto Cheng in una dichiarazione trasmessa a un diplomatico australiano e rilasciata ai media locali.

Ti potrebbe interessare anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su sostienici

 


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]