11 giugno 2020 – Notiziario

Scritto da in data Giugno 11, 2020

  • La Germania mette in guardia Israele contro i piani di annessione della Cisgiordania (in copertina).
  • L’Iran promette di consegnare alla Francia le scatole nere dell’aereo passeggeri abbattuto a gennaio.
  • Il Tajikistan criminalizza la diffusione del virus, multe a chi non indossa la mascherina.
  • Tunisia, barcone affonda, 30 migranti affogati, la maggior parte donne.
  • Un incendio infuria nell’est dell’India, due vigili del fuoco muoiono.
  • Attacco di cuore o coronavirus? mistero sulla  morte del presidente del Burundi. Ce ne parla Giusy Baioni
  • Nigeria: pandemia, niente scuola più lavoro minorile.
  • Iraq: i miliziani posano le armi per scavare tombe per le vittime del virus

Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli. Musiche di Walter Sguazzin

Foto di copertina: GPO

Iran

L’Iran, ha detto l’agenzia aeronautica della Nazioni Unite, manderà a Parigi le scatole nere dell’aereo ucraino abbattuto l’8 gennaio con un missile iraniano, perché vengano analizzate, dopo che i paesi coinvolti nelle indagini si sono accordati. Gli Altri paesi sono Ucraina, Canada, e gli Stati Uniti, il Canada, che aveva molti cittadini a bordo dell’aereo ha fatto molte pressioni. Ma l’Iran si rifiutava. Il marzo scorso l’Iran aveva detto che le avrebbe mandate in Ucraina. Morirono 176 persone tra cui 55 canadesi.

Iraq

Il paramedico iracheno Sarmad Ibrahim ha perso i denti trattando i compagni miliziani musulmani sciiti nella guerra contro lo Stato islamico. Ora seppellisce le vittime di COVID-19 – un compito estenuante in cui deve anche fare i conti con riti di sepoltura sia musulmani che cristiani. “Finora, ce la stiamo facendo”, ha detto Ibrahim alla Reuters mentre i compagni della Brigata armata dell’Imam Ali si preparano a gestire una bara appena inviata da Baghdad. “Ma se iniziamo a ricevere più corpi, potremmo non essere in grado di seppellire secondo le regole religiose”. Lui e gli altri membri del team lavorano in un nuovo cimitero nella città santa sciita meridionale di Najaf, l’unico cimitero iracheno specifico per coloro che sono morti per COVID-19. Istituito dopo un editto della massima autorità religiosa irachena, il Grand Ayatollah Ali al-Sistani, è ancora piccolo, ma si sta espandendo, rispetto al vicino cimitero Wadi al-Salam, il più grande del mondo. Più di 200 persone sono morte dall’inizio dell’epidemia in Iraq a febbraio e i volontari affermano di ricevere da due a quattro cadaveri ogni giorno. Le infezioni confermate del coronavirus del paese sono raddoppiate da circa 3.000 a oltre 6.000 nello spazio di poco più di due settimane, secondo i dati del ministero della salute. Ibrahim e i suoi compagni si sono uniti agli altri del Fronte di Mobilitazione popolare, una coalizione di milizie nata per combattere l’Isis. Il nemico è molto diverso oggi, ma il lavoro è sia fisicamente che emotivamente estenuante.

Israele e Palestina

La Corte suprema israeliana ha definito incostituzionale e quindi ha annullato la legge del 2017 che legalizzava gli insediamenti ebraici costruiti in Cisgiordania su terra privata palestinese. In questo momento il governo di Netanyahu vuole annettersi parti della Cisgiordania, nel frattempo però, la Corte, ha scritto che la legge “viola i diritti di proprietà e di uguaglianza dei palestinesi mentre privilegia gli interessi dei coloni israeliani sui residenti palestinesi”. Riguarda 4000 case costruite abusivamente dai coloni.

Il piano di annessione è stato oggetto di aspre critiche da parte di alcuni dei più stretti alleati di Israele, tra i quali la Germania. Il ministro degli Esteri tedesco ha avvertito Tel Aviv che il piano per annettersi terra palestinese viola il diritto internazionale, non ha però precisato come avrebbe reagito la Germania o l’Europa. La visita a Gerusalemme, il primo viaggio di Heiko Mass, fuori dall’Europa dallo scoppio del corovanivurs, arriva poche settimane prima la decisione di Israele di estendere la propria sovranità sugli insediamenti. La controparte israeliana Ashkenazi, ex capo militare, da poco nominato, ha cercato di rassicurare il suo ospite: “Il piano sarà perseguito in modo responsabile, dialogando con i nostri vicini”.

I vicini palestinesi però oltre ad aver rigettato il piano, stanno tagliando ogni legame possibile con Israele, a partire dagli importanti legami per la sicurezza. In ogni caso, l’Autorità Palestinese ha presentato una proposta per uno stato palestinese smilitarizzato indipendente a Gaza, in Cisgiordania e a Gerusalemme est. Il primo ministro Mohammed Shtayyeh ha dichiarato martedì che l’AP ha presentato una proposta al cosiddetto Quartetto di mediatori internazionali – gli Stati Uniti, l’Unione Europea, le Nazioni Unite e la Russia – in risposta alla diffusione dell’amministrazione Trump del proprio Medio Oriente da parte dell’amministrazione Trump piano di pace a gennaio. Shtayyeh ha affermato che la proposta prevede uno “stato palestinese sovrano, indipendente e smilitarizzato” con “lievi modifiche dei confini ove necessario”. Ha rifiutato di fornire ulteriori dettagli.

Un secondo aereo cargo degli Emirati è atterrato in Israele con aiuti ai palestinesi per il coronavirus, senza che il primo ministro palestinese fosse stato consultato in merito alla consegna, e Shtayyeh ha lasciato intendere che non è affatto sicuro che il governo accerterà gli aiuti. L’arrivo dell’aereo è stato invece concordato con le autorità israeliane. La prima spedizione avvenuta un mese fa, è stata respinta sempre perché non erano stati avvisati. “Se qualsiasi paese, sia arabo che europeo i internazionale, se vuole aiutarci è il benvenuto, non diremo di no, purché non ci siano condizione e fintanto che sarà coordinato con noi”, ha detto il premier palestinese. I due voli hanno consegnato circa 16 tonnellate di materiale, compresi dispositivi di protezione individuale e circa 15 ventilatori, in risposta a un appello delle Nazioni Unite per i palestinesi sulla scia della pandemia di Covid-19. Le Nazioni Unite hanno in programma di distribuire le attrezzature ai palestinesi più bisognosi ed è probabile che invieranno gran parte della Striscia di Gaza. Il volo del mese scorso ha segnato un momento pubblico di cooperazione tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti, che non hanno legami diplomatici ufficiali, ma si dice che abbiano intrattenuto anni di comunicazioni sulle preoccupazioni reciproche sull’Iran. Pur non riconoscendo ufficialmente l’esistenza di Israele, gli Emirati Arabi Uniti hanno ricevuto visite di funzionari israeliani e hanno suonato l’inno nazionale dopo che un atleta ha vinto l’oro in un torneo di judo di Abu Dhabi l’anno scorso.

Libia

“Devono essere trovate soluzione alternative. Non riteniamo la Libia un porto sicuro”, ha twittato Federico Soda, capo missione dell’Oim. Due sere fa gli operatori hanno fornito assistenza di emergenza a 185 migranti riportati a terra dalla guardia costiera.

La Turchia ha respinto la proposta egiziana di un cessate il fuoco in Libia affermando che il piano mira a salvare il signore della Guerra Khalifa Haftar dopo il fallimento della sua campagna militare durata 14 mesi nel tentativo di impadronirsi nella capitale Tripoli. Ankara sostiene il primo ministro al Serraj, riconosciuto dalla Nazioni Unite con il suo governo di accordo nazionale, mentre Haftar è appoggiato da Emirati, Egitto e Russia. L’Egitto ha concordato un cessate al fuoco cominciato lunedì. La Russia e gli Emirati hanno accolto con favore il piano mentre la Germania ha detto che i colloqui guidati dalle Nazioni Unite sono fondamentali per il processo di pace. Ma il ministro degli Esteri turco Cavusoglu ha respinto la proposta dicendo che una tregua deve essere fatta su una piattaforma che riunisca tutti.

Tunisia

Ieri la polizia tunisina ha detto che settimana scorsa è affondata una barca al largo delle sue coste, e sono morti almeno 30 migranti. La nave si è capovolta vicino al porto di Sfax venerdì o sabato, martedì sono spiaggiati 22 corpi, tra cui quelli di 19 donne e due bambini piccoli, gli altri galleggiavano nell’acqua. Secondo il portavoce del tribunale di Sfax, Mourad Turki, le vittime provenivano per la maggior parte dalla Costa d’Avorio ad eccezione del capitano che era tunisino.

Nigeria

Un numero crescente di bambini nigeriani è entrato a far parte della forza lavoro perché le scuole hanno chiuso a causa della pandemia di coronavirus. Gli esperti che monitorano il lavoro minorile nel paese affermano che, a causa della pandemia, più bambini lavorano come venditori ambulanti, addetti alle pulizie o per le strade della città cercando di guadagnare per aiutare le loro famiglie. Il lavoro minorile in Nigeria è vietato dal 2003, ma la pratica rimane diffusa soprattutto tra i poveri del paese. L’Organizzazione internazionale del lavoro stima che 15 milioni di bambini nigeriani siano nella forza lavoro, il totale più alto in Africa occidentale. L’OIL afferma che il rilassamento delle misure di blocco da parte della Nigeria mantenendo chiuse le scuole, ha innescato un rapido aumento del tasso di lavoro minorile. Agatha Kolawole è a capo del programma nazionale dell’azione accelerata dell’OIL per l’eliminazione del lavoro minorile (ACCEL Africa) ha spiegato che ora “che il blocco è stato ridotto, almeno abbiamo un certo livello di movimento. Questi bambini sono là fuori a lavorare per sbarcare il lunario per le loro famiglie, per prendersi cura delle loro case e per essere almeno in grado di fornire cibo per le loro famiglie. In questo momento, abbiamo sicuramente più bambini là fuori che lavorano come operai che studenti”.

Burundi

Il governo ha detto che è morto di infarto, ma potrebbe essere stato coronavirus, si legge su il Guardian.

Kenya

Sono almeno 15 le persone uccise dalla polizia durante il coprifuoco notturno imposto per contenere la diffusione del coronavirus, secondo un rapporto dell’IPOA, l’autorità indipendente i controllo della polizia. Sei gli agenti accusati di omicidio. Le Nazioni Unite hanno registrato la violenza della polizia in 182 comunità in tutto il paese, con percosse, uso di gas lacrimogeni e armi da fuoco, violenze sessuali, la maggior parte a Nairobi.

Europa: Alcuni paesi stanno riaprendo le frontiere interne e per quelle esterne accadrà in un secondo momento a partire dal primo luglio.

Francia

La polizia italiana ha detto di aver recuperato un’opera di Bansky creata per commemorare le vittime degli attentati a Parigi nel novembre 2015 rubati dalla sala concerto del Bataclan. Una ragazza in lutto, dipinta su una delle porte di emergenza, dove 90 persone furono uccise il 13 novembre 2015. Era stato tagliato e portato via nel 2019. “Abbiamo recuperato la porta rubata” ha detto la polizia di Teramo durante un’operazione congiunta con quella francese. Il lavoro è stato trovato in una casa colonica abbandonata in Abruzzo.

Germania

Una macchina si è lanciata verso un gruppo di persone a Monaco, tre persone ferite. Alcuni individui a bordo sarebbero scesi e avrebbero attaccato le vittime. La polizia che pensa che sia stata un’azione mirata contro persone che conoscevano, cerca sia gli aggressori che la macchina.

Olanda

Takeaway nato dall’idea nel 2000 di un ragazzo olandese nella sua stanza universitaria, e diffusosi in Brasile, Canada, Australia e naturalmente Europa, ha comprato Grubhub per 7,3 miliardi di dollari entrando nel mercato americano. Solo due mesi fa aveva comprato l’inglese Just Eat.

Svezia

I pubblici ministeri hanno chiuso le indagini dopo dichiarato di aver risolto il mistero dell’omicidio avvenuto 34 anni fa del primo ministro Olof Palme ucciso in pieno centro a Stoccolma nel 1986. Nonostante la fila di sospetti, allusioni, complotti, Stig Engstrom, graphic designer il sospettato principale sarebbe il responsabile, ma non sarà mai incriminato perché è morto nel 2000.

Tajikistan

Il parlamento ha votato per criminalizzare chiunque infetti con comportamenti negligenti gli altri con il coronavirus. Il disegno di legge, approvato ieri, prevede una pena detentiva compresa tra 2 e 5 anni per i trasgressori che diffondono la malattia in modo negligente per la prima volta. Se qualcuno diffonde la malattia più di una volta, può affrontare fino a 10 anni di carcere. Il Parlamento ha anche approvato multe fino a $ 28 per chiunque non indossi una maschera in pubblico o non riesca a praticare una distanza fisica di due metri. Altre modifiche al codice penale consentono alle persone di essere multate fino a $ 112 per la diffusione di informazioni false sul coronavirus e $ 11.000 per le persone giuridiche. Il governo autoritario del Tagikistan aveva inizialmente affermato che non c’erano casi di coronavirus nel paese e il presidente Emomali Rahmon aveva rigettato gli avvertimenti degli esperti internazionali che invitavano ordinare restrizioni di allontanamento sociale o altre misure per cercare di ridurre la diffusione della malattia.

Afghanistan

Il rappresentante americano per l’Afghanistan Zalmay Khalizad è arrivato ieri a Kabul dove ha incontrato il presidente Ghani per uno scambio di punti di vista sul processo di pace con i talebani prima di colloqui diretti tra di loro. Khalizad è andato anche in Qatar e Pakistan.

Pakistan

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto di imporre almeno altre due settimane di lockdown  totale, e poi altre due settimane parziale oltre a portare avanti una campagna quotidiana di tamponi. Nelle ultime 24 ore si sono registrati oltre 5 mila casi positivi. I decessi ufficiali sono stati 2225. Il Pakistan ha 216 milioni di abitanti ed è tra i 10 paesi più infettati dal coronavirus secondo l’Oms.

Stati Uniti

 “Mio fratello è morto per 20 dollari…questo vale la vita di un uomo…Fermate il dolore, fate che mio fratello non sia solo un altro nome in un elenco. Siate i leader di cui questo paese, questo mondo ha bisogno”. Philonise Floyd, fratello di George, il 46enne afroamericano morto a Minneapolis per mano della polizia, ha esordito davanti alla commissione giustizia della Camera, aprendo la serie di audizioni programmate nel momento in cui il Congresso avvia i lavori per una riforma delle forze dell’ordine. “Sono qui per mio fratello George – ha detto – sono qui per ottenere giustizia. Dipende da voi far sì che la morte di George non sia stata vana. Il nome di George – ha proseguito – significherà qualcosa solo se la sua morte finirà per cambiare in meglio il mondo”.

Amazon vieterà alla polizia l’uso delle sue tecnologie per il riconoscimento facciale per un anno. E’ la loro risposta per la morte di George Floyd. “Esortiamo i governi a varare leggi più severe sull’uso di queste tecnologie”.

India

Un incendio che ha infuriato in un giacimento di gas naturale in una parte remota dell’India nord-orientale ha ucciso due vigili del fuoco e ha costretto quasi 8000 persone a lasciare le loro case. Gli operai hanno cercato di tappare il pozzo quando il gas ha iniziato a perdere quasi due settimane fa, ha detto Tridiv Hazarika, un portavoce di Oil India di proprietà del governo, che gestisce il giacimento di gas a Baghjan. Ma martedì ci sono state una serie di esplosione e il posso a preso fuoco, nel tentativo di fermarlo due pompieri sono scomparsi. I loro corpi sono stati recuperati mercoledì.

Ti potrebbe interessare anche:

E se credete in un giornalismo indipendente, serio e che racconta dai posti, potete sostenerci andando su Sostienici


[There are no radio stations in the database]