22 marzo 2024 – Notiziario Mondo

Scritto da in data Marzo 22, 2024

Ascolta il podcast

  • Ucraina: Il FMI approva un prestito al Paese di 880 milioni di dollari
  • Unione Europea: Il Senato francese respinge il disegno di legge per la ratifica dell’accordo commerciale con il Canada
  • Haiti: Ucciso il leader di una banda mentre il consiglio di transizione si avvicinava al completamento
  • India: Arrestato un leader dell’opposizione a poche settimane dalle elezioni

Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Ambra Visentin

Ucraina

Il Comitato esecutivo del Fondo monetario internazionale (FMI) ha approvato una terza revisione del programma di prestiti da 15,6 miliardi di dollari dell’Ucraina, consentendo l’erogazione di un prestito di 880 milioni di dollari. Come annunciato dal FMI, all’Ucraina potranno essere versati complessivamente 5,4 miliardi.

L’Ucraina riceverà i fondi nei prossimi giorni, ha detto ai giornalisti il ​​capo della missione del FMI in Ucraina, Gavin Gray. Secondo Gray, l’Ucraina ha ottenuto buoni risultati nel primo anno del programma del FMI, soddisfacendo tutti i criteri quantitativi di performance tranne uno. Come ha spiegato ulteriormente Gray, il FMI presuppone che la guerra in Ucraina finisca entro la fine del 2024.

“Guardando al futuro, si prevede che la ripresa rallenterà un po’ poiché i rischi per le prospettive sono straordinariamente elevati – ha spiegato il capo del Fondo monetario internazionale Kristalina Georgieva – in particolare a causa dei livelli eccezionalmente elevati di incertezza legata alla guerra e dei possibili ritardi nei finanziamenti esterni”.

È fondamentale che i finanziamenti esteri impegnati a favore dell’Ucraina da tutti i donatori siano erogati in modo tempestivo e prevedibile per garantire la stabilità macroeconomica conquistata con fatica dall’Ucraina, ha continuato Georgieva.

Continuano intanto i raid russi. Questa mattina si sono sentite circa 15 esplosioni a Kharkiv, in Ucraina, ha detto il sindaco Ihor Terekhov, e gli attacchi missilistici russi sembrano aver preso di mira la fornitura di energia elettrica della città, provocando parziali blackout.

Terekhov non ha riportato vittime. Ha detto che alcune pompe dell’acqua della città si erano fermate a causa degli attacchi.

Il Kyiv Independent ha riferito che Kharkiv ha perso energia in seguito alle notizie di diverse esplosioni nella regione. Un allarme di raid aereo è stato emesso per l’oblast di Kharkiv intorno alle 3:50. Nell’ora successiva sono state segnalate almeno 15 esplosioni.

Altri media locali hanno riferito che numerosi missili provenivano dalla Crimea occupata verso diverse regioni dell’Ucraina.

E la guerra sembra destinata ancora a durare. Secondo l’inviato speciale della Cina per l’Ucraina Li Hui, infatti, il divario tra Mosca e Kiev sui colloqui di pace rimane ancora significativo.

“Alla fine, sono tutti d’accordo sul fatto che la guerra deve essere risolta attraverso i negoziati piuttosto che con le armi”, ha detto Li.
“E sono tutti d’accordo con la richiesta della Cina di calmare la situazione”, ha aggiunto, dicendo che “si aspettano che la Cina svolga un ruolo più costruttivo”.

Kiev ha espresso la speranza che Pechino partecipi alla conferenza di pace che sta organizzando in Svizzera tra poche settimane per discutere le sue proposte per una pace negoziata.

Mosca non è stata invitata all’evento e ha affermato che lo sforzo fallirà senza la sua partecipazione.

Unione Europea

Il Senato francese ha votato ieri a stragrande maggioranza per respingere la legislazione volta a ratificare un accordo commerciale del 2017 tra l’Unione europea e il Canada che è stato criticato dagli agricoltori perché porta concorrenza sleale dall’estero.

L’accordo economico e commerciale globale UE-Canada, o CETA, è entrato provvisoriamente in vigore nel settembre 2017 dopo che tutti i governi dell’UE lo hanno approvato, ma la sua piena attuazione richiede l’approvazione di ciascun parlamento nazionale.

Il CETA mira a eliminare alla fine quasi il 99% delle tariffe doganali. Comprende un riconoscimento speciale per alcuni prodotti europei come le prugne d’Agen e il reblochon della Savoia.

L’alleanza centrista di Macron, che ha sostenuto l’adozione dell’accordo CETA, ha perso la maggioranza alla Camera bassa nel 2022, rendendo incerto l’esito di un nuovo voto.
Se l’Assemblea dovesse respingere la legislazione durante la seconda votazione, ciò significherebbe la mancata ratifica da parte della Francia e potrebbe far fallire l’accordo commerciale con l’UE.

l processo di ratifica in tutta l’Unione Europea è stato lento, con la Francia e altri nove paesi dell’UE, tra cui Italia e Belgio, che non hanno ancora dato la loro approvazione.
Si sono registrati aumenti significativi del volume degli scambi tra l’UE e il Canada da quando l’accordo commerciale è entrato in vigore in via provvisoria. Dal 2017 al 2023, il commercio tra i due paesi è aumentato del 51%, con le esportazioni francesi verso il Canada in aumento del 33%.

Nonostante questi vantaggi economici, il CETA ha dovuto affrontare critiche, anche per il suo impatto sugli agricoltori europei e sull’ambiente. I critici sostengono che ciò potrebbe compromettere l’agricoltura locale e aumentare le emissioni di gas serra a causa del maggiore trasporto di merci.

Ruanda – Stati Uniti

Un uomo nato in Ruanda è stato arrestato in Ohio con l’accusa di aver nascosto il suo coinvolgimento nel genocidio ruandese del 1994, durante il quale circa 800 000 persone di etnia tutsi sono state massacrate da estrmisti hutu.

I pubblici ministeri federali accusano Eric Tabaro Nshimiye di aver nascosto il suo coinvolgimento negli omicidi di massa, incluso l’omicidio personale di persone.
Nshimiye vive in Ohio dal 1995 dopo aver ottenuto fraudolentemente lo status di rifugiato negli Stati Uniti, dicono i pubblici ministeri.

In precedenza ha negato di aver partecipato al genocidio. Dovrebbe comparire in un secondo momento davanti al tribunale federale di Boston.

“[Il signor] Nshimiye è accusato di aver mentito per nascondere la sua partecipazione a una delle più grandi tragedie umane di tutti i tempi”, ha detto in una nota l’agente speciale per le indagini sulla sicurezza nazionale Michael Krol . “Il governo sostiene che la sua testimonianza in difesa di un condannato per genocidio sia stata un tentativo calcolato di nascondere gli orribili crimini commessi durante il genocidio”.

Nshimiye ha testimoniato al processo del 2019 contro Jean Leonard Teganya, condannato come autore di genocidio.

I pubblici ministeri lo accusano di aver mentito sotto giuramento per nascondere il suo coinvolgimento negli omicidi. Si presume che abbia partecipato personalmente all’uccisione di tutsi, colpendoli alla testa con una mazza chiodata per poi ucciderli con un machete, secondo i documenti del tribunale.

Ha lasciato il Ruanda a metà del 1994. L’anno successivo si è recato in Kenya, dove è stato accusato di aver mentito ai funzionari dell’immigrazione statunitensi per entrare negli Stati Uniti.

Messico – Stati Uniti

Centinaia di migranti hanno preso d’assalto il confine tra Stati Uniti e Messico, nello stato del Texas, ieri, travolgendo le truppe della Guardia Nazionale che pattugliavano l’area.

Funzionari di frontiera hanno affermato che i migranti hanno violato le barriere di filo spinato nella città di El Paso coprendoli con vestiti e cartone nel tentativo di saltare oltre le barricate e ottenere l’ingresso negli Stati Uniti.

La Guardia Nazionale del Texas è riuscita a radunare i migranti e a caricarli su veicoli per portarli in un centro di trattamento dell’immigrazione.

Quest’ultimo incidente avviene durante una tumultuosa battaglia tra il governatore del Texas Greg Abbott e l’amministrazione del presidente Joe Biden riguardo alla giurisdizione sull’arresto delle centinaia di migliaia di migranti che entrano illegalmente negli Stati Uniti ogni mese.

Il Texas Senate Bill 4 (SB 4) è stato approvato dai legislatori, consentendo alle forze dell’ordine statali di arrestare i migranti illegali e ai giudici statali di condannarli fino a sei mesi di carcere o di deportarli. I recidivi rischierebbero dai due ai 20 anni di carcere.

Martedì la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che l’SB 4 potrebbe entrare in vigore, consentendo l’esecuzione dei mandati di arresto statale di migranti illegali. Ma poche ore dopo, la Corte d’Appello della 5a Circoscrizione ha sospeso il disegno di legge fino a nuovo avviso.

Secondo i funzionari delle dogane e delle frontiere degli Stati Uniti, quasi 250.000 migranti hanno attraversato il confine meridionale solo nel dicembre 2023, segnando il totale mensile più alto mai registrato.

Brasile

L’ex stella del calcio brasiliano Robinho ha iniziato a scontare una pena detentiva di nove anni nel suo nativo Brasile giovedì, più di 10 anni dopo essere stato accusato per la prima volta di aver violentato una donna in Italia.

Il quarantenne Robinho ha lasciato il suo condominio nella città balneare di Santos, fuori San Paolo, in un’auto nera della polizia dopo che gli è stata negata la possibilità di rimanere libero in attesa degli appelli.

Mercoledì l’alta corte brasiliana ha stabilito che Robinho dovrà scontare la pena nel suo paese d’origine a seguito della sua condanna per stupro nel 2017 in Italia.
I giudici della Corte Superiore di Giustizia del Brasile, nella capitale Brasilia, hanno votato 9-2 per convalidare la condanna dell’ex attaccante di Real Madrid, Manchester City e Milan.

Robinho è stato condannato in Italia a nove anni di carcere per il suo ruolo in un’aggressione sessuale di gruppo nel 2013 quando giocava per il Milan.

Haiti

Diversi attacchi sono scoppiati ieri nella capitale haitiana Port-au-Prince mentre i gruppi politici sembravano avvicinarsi alla completamento di un consiglio di transizione destinato a prendere il posto di un governo assente , inclusa una sparatoria che ha causato la morte di un altro leader di una banda.

Un’operazione di polizia ha ucciso il capo della banda Delmas 95, Ernst Julme, noto come Ti Greg, il giorno dopo che un altro leader della banda era stato ucciso in un’apparente rinascita di un movimento di giustizia vigilante, hanno confermato la polizia e fonti.

Membro dell’alleanza “Viv Ansanm” del leader della banda Jimmy “Barbeque” Cherizier, la morte di Julme segna una battuta d’arresto per le mosse delle bande per conquistare più parti della città. Julme era recentemente scappato dalla prigione più grande di Haiti durante un’evasione di massa .

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha accolto con favore la notizia secondo cui i gruppi politici avrebbero selezionato tutti i membri di un consiglio di transizione destinato ad assumere i poteri presidenziali in vista delle future elezioni, ha detto un portavoce delle Nazioni Unite.

Il consiglio, destinato a riunire la fratturata classe politica di Haiti, ha il compito di nominare un sostituto del primo ministro de facto Ariel Henry, che ha annunciato le sue dimissioni l’11 marzo poiché la violenza delle bande ne ha impedito il ritorno nel paese.

Il consiglio eserciterà anche alcuni poteri presidenziali fino allo svolgimento delle elezioni.

Gaza

A distanza di 4 mesi dall’ultima irruzione, le truppe israeliane sono tornate nell’ospedale al-Shifa, il più grande di Gaza, sostenendo che serve da copertura per un centro di comando e controllo di Hamas.

Le Forze di Difesa Israeliane (IDF) ora affermano di aver ucciso “oltre 140 terroristi” nei combattimenti in corso ad al-Shifa e di aver effettuato circa 600 arresti, tra cui dozzine di alti comandanti di Hamas e alcuni membri della Jihad islamica. Sono stati uccisi anche due soldati israeliani.

India

Un leader chiave dell’opposizione indiana, che che è anche ministro capo della capitale Delhi, è stato arrestato giovedì dall’agenzia federale antiriciclaggio, poche settimane prima delle elezioni nazionali.

Arvind Kejriwal è stato arrestato dal Directorate of Enforcement, o ED, ha detto Atishi, uno dei leader del partito Aam Aadmi, in un post su X. L’ED non ha confermato i dettagli dell’arresto. Delhi è controllata dal partito Aam Aadmi Party di Kejriwal, o AAP, nel sistema di governo federale indiano.

Il ministro di Delhi, 55 anni, è un membro chiave di un’alleanza di opposizione che sfida la candidatura del primo ministro Narendra Modi per un terzo mandato consecutivo nelle elezioni nazionali che inizieranno ad aprile.

L’ED sta indagando su Kejriwal per le accuse che il suo governo abbia distorto i prezzi degli alcolici nello Stato in cambio di tangenti. Anche altre agenzie federali anticorruzione, tra cui il Central Bureau of Investigation, stanno indagando sulla politica degli alcolici. Introdotta nel 2021, la politica è stata ritirata nel giro di pochi mesi a seguito di accuse di illeciti.

Kejriwal e il suo partito hanno negato le accuse, affermando che le indagini sono illegali e politicamente motivate.

Da quando l’AAP ha preso il controllo di Delhi nel 2013, diversi suoi leader sono stati oggetto di raid, arresti e indagini da parte delle autorità indiane. Kejriwal è il terzo alto dirigente dello Stato di Delhi arrestato per lo scandalo dei prezzi degli alcolici.

Ti potrebbe interessare anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici


Opinioni dei Lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi con * sono obbligatori



[There are no radio stations in the database]