Amnesty contro il no di Israele ad Albanese

Scritto da in data Febbraio 13, 2024

A Roma stamattina un flashmob organizzato dall’Interguppo parlamentare per la pace Israele-Palestina davanti a palazzo Montecitorio.

Presenti diversi parlamentari dei gruppi M5s, Pd e Avs, la coordinatrice dell’Intergruppo Stefania Ascari, deputata del Movimento 5 Stelle, il vicepresidente grillino Riccardo Ricciardi, il responsabile delle iniziative politiche del Pd Marco Furfaro, per il Pd Laura Boldrini, Arturo Scotto e Susanna Camusso, il leader di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni e il coportavoce di Europpa Verde Angelo Bonelli.

Hanno partecipato anche alcune associazioni che si occupano di pace e in particolare di Palestina: Assopace Palestina, rappresentata dalla presidente Luisa Morgantini, Donne in nero, Amnesty International, Un ponte per. Presenti anche alcuni
esponenti della Fiom.

Durante il flashmob esposti molti cartelli, tra questi, alcuni recitavano: “cessate il fuoco a Gaza“, “stop bombardenti a Gaza”, “proteggere la popolazione civile”. Presenti anche alcuni9 cartelli con la scritte “rise up against genocide”.

“Il no di Israele all’ingresso della Relatrice speciale Onu per i diritti umani nei territori occupati palestinesi, Francesca Albanese, è un. fatto molto grave.

Ma per nulla inedito, Sono almeno 15 anni che accade e che viene negata un’osservazione trasparente di quello che accade in Cisgiordania. E a Gaza, dove anche noi da tempo chiediamo di entrare”, dice Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia.

Unwra: licenziati prima di vedere le prove

Ti potrebbe interessare anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]