Ancora guai per il Boeing 737 Max

Scritto da in data Gennaio 6, 2020

Non solo questione di software: ancora guai per il Boeing 737 Max. Secondo indiscrezioni pubblicate dal New York Times, nuovi problemi sarebbero stati rivelati da analisi in corso sul velivolo. E sono problematiche che non si limitano al solo software, come detto fino a questo momento, ma potrebbero riguardare i circuiti elettrici che controllano la coda del Max 737.

Boeing starebbe verificando la possibilità che ci siano due circuiti troppo vicini. Così vicini da poter provocare corto circuiti ed essere tra le cause della caduta del velivolo nel caso in cui i piloti non rispondessero adeguatamente. Il problema è stato identificato da Boeing il mese scorso. La Federal Administration Aviation è stata infornata di conseguenza.

Secondo il NYT potrebbe essere necessario anche verificare se lo stesso problema esiste sul 737 NG, il predecessore del Max. Attualmente ci sono circa 6.800 di quegli aerei in servizio.

E il ritorno nei cieli del 737 Max potrebbe quindi slittare ulteriormente, prolungando (anche) la crisi dell’azienda statunitense. Il Max, scrive il quotidiano, è l’aereo più importante del Boeing, con circa 5mila ordini per le compagnie aeree di tutto il mondo.

Leggi o ascolta anche:

Gli iracheni delle proteste vs gli iracheni delle milizie

 

E se credete in un giornalismo indipendente, serio e che racconta dai posti, potete sostenerci andando su Sostienici

Tagged as

Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]