Dentro l’arte

Scritto da in data Aprile 14, 2023

Piace sempre di più perché permette di immergersi in un mondo fittizio, che sembra vero: è la realtà virtuale (VR) con la quale possiamo fare esperienze altrimenti impossibili, anche entrare in un’opera d’arte.

Ascolta il podcast

Realtà virtuale e arte: una nuova dimensione

La realtà virtuale (VR) permette di vivere esperienze nuove, entrare in ambienti tridimensionali che sono una trasposizione della realtà oppure sono completamente frutto della fantasia. Si supera così la soglia di una dimensione nella quale si può essere spettatori e allo stesso tempo artefici del proprio indagare il mondo che si para davanti agli occhi. Strumenti indispensabili gli ormai noti visori 3D per realtà virtuale. Ve ne sono di diversi tipi – anche per smartphone – e possono essere dotati di accessori che rendono l’esperienza ancora più coinvolgente, come guanti, joystick, caschi e tute che, attraverso sensori, forniscono una sensazione fisica di ciò che accade nel mondo virtuale.

Nell’ambito delle esperienze di realtà virtuale ve n’è una nuova che porta lo spettatore letteralmente dentro il mondo dell’arte. Accade a Milano, grazie all’idea sviluppata dalla startup Way Experience.
L’avevamo già incontrata in occasione di un’altra iniziativa – The R-evolution Park – e ora torna con un nuovo progetto tra reale e virtuale: Inside Monet.

Inside Monet: un viaggio museale con la VR

Un’esperienza museale speciale, dedicata al famoso pittore impressionista francese Claude Monet. L’intento è di trasportare lo spettatore all’interno del suo mondo, alla scoperta delle sue più famose opere e di quel concetto di en plein air – letteralmente all’aperto – che esprimeva il metodo pittorico degli Impressionisti, ovvero il dipingere al di fuori dei propri atelier, negli spazi aperti a cui rubavano la luce e le sfumature dalla natura per riportarle sulla tela.
Questa virtual reality experience permette quindi non solo di entrare nei dipinti di Monet, ma di visitare anche la ricostruzione degli ambienti in cui il pittore visse e dipinse le sue opere d’arte.

Le cinque tappe del tour virtuale

Teatro del tour virtuale è la zona attorno all’Arco della Pace in piazza Sempione, a Milano, che si trasforma così in un “Museo Impossibile” all’aperto, nel quale i visitatori saranno accompagnati da un attore che racconterà Monet e la sua storia – con un testo scritto in collaborazione con l’attore Libero Stelluti – e dal pittore stesso, a cui presta la voce l’attore Luciano Bertoli.
Il percorso si dipana in cinque tappe che partono dall’atelier di Monet a Giverny, in Normandia, nel quale con il procedere del tour compariranno i dipinti più famosi del pittore francese che saranno poi visitati degli spettatori.
Dai luoghi sul mare alla campagna, dalle passeggiate estive con la moglie e il figlio fino ai quadri che forse più di tutti sono l’emblema della sua pittura, le ninfee del giardino di Giverny, il tour è un’immersione virtuale tra le pennellate di Monet per capirne la pittura, l’uso della luce e dei colori che lo hanno reso uno dei più illustri esponenti dell’Impressionismo.

Arco della Pace (Arch of Peace), Porta Sempione, Milan, Italy

 

I quadri nelle diverse tappe

  1. il paesaggio marino di Impressione, levar del Sole (1872)
  2. la natura dell’Ile de France de I papaveri (1875)
  3. il passeggiare estivo con la moglie Camille e il figlio ne La passeggiata (1875)
  4. il fieno nei campi de I covoni (1890-1891)
  5. il giardino di Giverny con Lo stagno delle ninfee (1899)

Che siate appassionati visitatori di pinacoteche o semplicemente curiosi, l’esperienza in VR nel museo virtuale permetterà di scoprire un nuovo modo di vivere l’arte grazie all’aiuto della tecnologia.

I tour sono pensati per adulti e bambini, e sono aperti al pubblico da sabato 15 aprile 2023. Sul sito web di Inside Monet sono disponibili tutte le informazioni sul tour, l’acquisto dei biglietti e la prenotazione dell’esperienza virtuale.

Musica: “La vie en rose” – Édith Piaf
Foto in copertina: Inside Monet – Way Experience

 

Ascolta/leggi anche:

Madre Terra

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]