Free Social Poetry. Costruire poesia è un atto rivoluzionario

Scritto da in data Gennaio 9, 2021

A cura di Federica Scrollini

La poesia è emozione. Costruire poesia è un atto rivoluzionario, ma insieme semplice.

Oggi, Silvia e Valentina, ci raccontano come è nata Free Social Poetry: un collettivo poetico che si fonda sulla diversità.

Chi sono i poeti e le poete? Come nasce una poesia? È il frutto di una mente solitaria o può essere una creazione collettiva?

Ascoltando questa breve chiacchierata scoprirete le risposte a queste domande e anche di più: la poesia può trasformarsi in solidarietà e in realtà. Per questo è nato il progetto PoesiAttiva, un’iniziativa di raccolta fondi che in questi mesi è a favore della Cooperativa Sociale Befree.

Free Social Poetry e Befree si incontrano prima di conoscersi, già nel nome. Continuano a conoscersi nella restituzione, posso dire poetica, che Silvia darà del lavoro che Befree svolge.

In fondo se guardiamo bene nelle nostre giornate, anche in quelle in cui eravamo confinat@, lontan@, esiliat@, possiamo trovare piccole poesie che ci parlano. E proprio in quei giorni nascevano le RadioAttive e anche Free Social Poetry, a riprova che è stato possibile comunque stare insieme, fare insieme e progettare.

«L’attesa è lunga;
il mio sogno di te non è finito».

Lo scriveva Montale, ed entrambi i progetti continuano in una dimensione diversa da quella in cui sono nati e non si stancano di generare punti di vista inediti, non si stancano di sognare.

E questo, secondo me, somiglia molto alla dimensione di essere madre. Si è sempre in attesa e mai il sogno finisce, perché «cresce solo chi è sognato» (Danilo Dolci).

Non è certo facile, ma come scriveva Hickmet

«Hai posato il piede nella mia cella
e il cemento è divenuto prato».

Pensiamo a quante volte un essere umano ha posato il piede nella nostra cella di solitudine, di dolore e d’improvviso c’è stata una fioritura.

Mio figlio è capace di farlo nelle mie celle, le mie compagne sanno farlo, le poesie lo possono fare, le operatrici anti-violenza di Befree lo fanno con le donne di cui intrecciano le storie.

In copertina: immagine di copertina del libro Free Social Poetry.

Ascolta/leggi anche:


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]