La Colombia entra a far parte dell’Ocse

Scritto da in data Aprile 29, 2020

La Colombia è diventata il 37esimo Paese dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse). Il terzo dal continente latinoamericano, dopo Messico e Cile.

A comunicarlo ufficialmente è il ministro degli Esteri colombiano. La Colombia è diventata membro di pieno diritto di questa organizzazione che promuove le buone pratiche e genera raccomandazioni tecniche in distinti campi delle politiche pubbliche, e in particolare per quanto riguarda cooperazione, sviluppo, crescita e benessere delle Nazioni, spiega.

L’ingresso nell’Ocse, dice ancora la nota, è stato completato con “la consegna ufficiale” dello “strumento di adesione” presso il governo della Francia. Era l’ultimo passo, dopo l’approvazione interna della Corte costituzionale e poi l’approvazione dell’adesione da parte del Parlamento colombiano.

L’Ocse

Prima della Colombia, a entrare a far parte dell’Ocse – la cui sede si trova a Parigi nello Château de la Muetteerano – erano state la Lettonia, il 1 luglio 2016, e ancora più recentemente la Lituania, il 5 luglio 2018. L’Ocse è un’organizzazione internazionale di studi economici per i paesi membri, paesi sviluppati aventi in comune un’economia di mercato. Il suo ruolo è quello di un organo consultivo che offre contesti di confronto delle esperienze politiche, per la risoluzione dei problemi comuni, l’identificazione di pratiche commerciali e il coordinamento delle politiche locali e internazionali dei paesi membri.

Ti potrebbe interessare anche:

Tagged as

Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]