L’Italia sinodiscendente

Scritto da in data Aprile 6, 2021

Ascolta il podcast

Jada Bai è una delle voci più potenti della comunità cinese in Italia. In questo appuntamento, all’insegna delle musiche cinesi e italiane selezionate per noi da Jada, parleremo delle sfide dell’essere donna e madre di origine cinese nell’Italia di oggi.

Affronteremo anche l’attuale ondata di razzismo che ha colpito la comunità asiatica negli Stati Uniti, da dove l’hashtag #StopAsianHate si è propagato in tutto il mondo. Analizzeremo i parallelismi con l’Italia post pandemia e gli episodi di violenza nei confronti di uomini e donne asiatici nel nostro paese, accusati ingiustamente di essere causa della diffusione del virus. Nata in Cina, Jada è arrivata a Milano a quattro anni per ricongiungersi con i suoi. Ex mediatrice culturale e coordinatrice didattica della Scuola di Formazione permanente della Fondazione Italia-Cina, Jada è un prezioso anello di collegamento tra questi due paesi grazie al suo instancabile lavoro di promotrice culturale. In questo episodio fornirà degli imperdibili consigli su documentari e libri firmati da artisti italiani di origine cinese.

A fine puntata ricorderemo le vittime del genocidio compiutosi in Rwanda nel 1994 in occasione della Giornata della memoria del ‪7 aprile con una perla musicale firmata dalla band rwandese The Good Ones.‬

Marilena Delli Umuhoza

Donna. Nera. Italiana. Sono cresciuta nella Bergamo della Lega Nord in cui le persone come me non esistevano per i mass media italiani. Il nero era associato al criminale, al disperato, alla prostituta. È perché sono cresciuta senza uno straccio di rappresentazione che ho deciso di firmare libri come “Razzismo all’italiana – cronache di una spia mezzosangue” e “Negretta – Baci Razzisti”. E anche di filmare, fotografare e produrre musicisti dai paesi meno rappresentati del mondo a partire da quello di mia madre, il Rwanda.
Il mio nuovo show “Il Salotto dei Nuovi Italiani” mostra l’altra faccia dell’Italia: l’Italia che non conosci.
In collaborazione con Humanae Vitae.

 


Opinioni dei Lettori
  1. Frederica Daniele   On   Aprile 13, 2021 at 2:54 pm

    Intervista molto interessante! Ovviamente, nel sottolineare la prerogativa di chi è cittadina o cittadino italiano con, come dice Jada, un’apparenza “asiatica”, non vorremmo scadere nell’idea che chi invece cittadino altro-discendente italiano o statunitense o altro non lo fosse – o non lo fosse ancora – non debba essere al centro della nostra attenzione e della nostra lotta contro stereotipi e pregiudizi diffusi e contro il tipo di comportamenti razzisti di cui purtroppo continuiamo ad avere notizia!
    Una richiesta: potreste inserire nella pagina i riferimenti ai libri consigliati da Jada?
    Grazie mille.

I commenti sono chiusi.


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]