Giappone: Tomahawk sui cacciatorpediniere entro il 2027

Scritto da in data Marzo 26, 2023

Il Giappone prevede di aggiornare i suoi otto cacciatorpediniere entro il 2027, per installare i missili da crociera Tomahawk forniti dagli Stati Uniti, allo scopo di far fronte alle intimidazioni del programma nucleare e missilistico nordcoreano e dell’espansionismo della Cina nella regione Asia-Pacifico.

Tokyo acquisirà i missili Tomahawk Block-5 con uno stanziamento di 1,48 miliardi di euro dal budget dell’anno fiscale in corso, il 2023. Il Giappone aumenterà anche il numero di navi equipaggiate con il sistema di difesa antimissile Aegis entro il 2032. I missili Tomahawk avranno una gittata di 1600 chilometri e saranno utilizzati inizialmente come arma deterrente.

Cosa sono i missili da crociera Tomahawk

I missili da crociera Tomahawk sono un tipo di missile a lungo raggio, progettato per essere lanciato da navi o sottomarini contro obiettivi terrestri. Sono stati sviluppati dagli Stati Uniti e utilizzati in vari conflitti, tra cui la Guerra del Golfo nel 1991 e l’invasione dell’Iraq nel 2003. I missili Tomahawk hanno una gittata di circa 1600 chilometri e possono essere equipaggiati con testate convenzionali o nucleari. Sono considerati una delle armi più avanzate nel loro genere, grazie alla precisione, alla capacità di volare a bassa quota e a quella di evitare le difese aeree nemiche.

Leggi o ascolta anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici

Tagged as

[There are no radio stations in the database]