22 maggio 2024 – Notiziario Mondo

Scritto da in data Maggio 22, 2024

Ascolta il podcast

  • Gaza: UN ferma la distribuzione di cibo a Rafah. Israele revoca lo stop all’AP.
  • Iran: Proseguono i funerali di Raisi, oggi a Teheran.
  • Irlanda: oggi dovrebbe riconoscere lo stato di Palestina.
  • Arrivati a destinazione i passeggeri di un volo per Singapore dopo il decesso di una persona a causa di turbolenza.
  • Mali: professore incarcerato per aver criticato il governo.
  • Niente più adozioni internazionali nei Paesi Bassi.

Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets a cura di Barbara Schiavulli

Israele e Palestina

■ GAZA: l’IDF ha affermato che continua ad operare in tutta la Striscia di Gaza, compresi Jabalya, Rafah e il centro di Gaza .

Più di 569 tonnellate di aiuti umanitari sono stati consegnati finora attraverso un molo galleggiante temporaneo a Gaza, ma non tutti gli aiuti hanno raggiunto i magazzini, ha affermato il CENTCOM.

Le distribuzioni di cibo a Rafah sono sospese a causa della mancanza di rifornimenti e dell’insicurezza, ha affermato l’UNRWA.

Il Ministero della Sanità di Gaza, gestito da Hamas, ha annunciato che l’ospedale Kamal Adwan, nel nord di Gaza, ha smesso di funzionare in seguito agli attacchi israeliani nell’area.

L’agenzia di stampa palestinese Wafa afferma che dieci persone tra cui un neonato sono state uccise in un bombardamento israeliano che ha colpito stanotte la città di Zawaida, nel centro della Striscia di Gaza.

Altre otto persone sono morte ieri pomeriggio in due raid di Israele sui quartieri Daraj e Tuffah della città di Gaza, ha riferito la Wafa.

Secondo il Ministero della Sanità di Gaza, controllato da Hamas, dall’inizio della guerra almeno 35.647 palestinesi sono stati uccisi e 79.852 feriti.

Al Jazeera ha reperito video in cui si vedono gli israeliani portare via almeno 100 cadaveri dall’ospedale di Shifa durante il raid.

■ Cisgiordania: l’IDF ha annunciato di aver lanciato un’operazione antiterrorismo a Jenin . La Jihad islamica ha affermato che i suoi militanti stanno prendendo parte a scontri a fuoco con l’IDF.

Il Ministero della Sanità palestinese ha affermato che negli scontri sono morte otto persone, tra cui due minori, un dottore e un insegnante e che il numero dei feriti è in costante aumento.

Uno dei feriti è un fotoreporter che è stato colpito da colpi di arma da fuoco mentre seguiva gli eventi.

Il Ministero della Sanità palestinese ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in lutto per la morte del dottor Aseed Jabareen, 50 anni , uno specialista in chirurgia, ferito a morte mentre si recava al lavoro durante l’operazione dell’IDF a Jenin.

In una dichiarazione ufficiale, il ministero ha affermato: “Il crimine di aver ucciso intenzionalmente il medico martire per mano delle forze di occupazione si aggiunge alla serie di crimini quotidiani dell’occupazione [israeliana] e ai suoi continui attacchi al settore sanitario palestinese nella Striscia di Gaza in Cisgiordania”.

L’insegnante Allam Jaradat è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dalle forze israeliane all’interno del suo veicolo mentre andava al lavoro, mentre anche Mahmoud Hamadneh e Osama Abu Jareer, entrambi di età inferiore ai 18 anni, sono stati uccisi nell’assalto israeliano.

L’IDF ha detto che sta indagando sulle circostanze della morte del dottor Jabareen, così come sul ragazzo palestinese che è stato ferito mentre andava in bicicletta.

L’esercito israeliano ha anche sparato contro le ambulanze che tentavano di raggiungere le vittime, ha detto la Mezzaluna Rossa Palestinese  (RPC). Si vedono i fori di proiettile sulle ambulanze, nelle immagini condivise sui social media.

CPI: Francia e Germania hanno espresso sostegno all’indipendenza della Corte penale internazionale dell’Aia, rispondendo alle richieste di Israele e Stati Uniti di sanzionare il procuratore capo Karim Khan per aver richiesto mandati di arresto contro il Primo Ministro Netanyahu e il Ministro della Difesa Yoav Gallant.

La Germania, tuttavia, non è d’accordo con l’equazione tra le richieste di mandato di arresto contro i capi di Hamas e quelle contro Netanyahu e Gallant.

Israele ha esortato le “nazioni del mondo civilizzato” ad opporsi alla richiesta del procuratore della Corte penale internazionale e a dichiarare che non avrebbero onorato tali mandati, ha detto un portavoce del governo.

Se la Corte emetterà i mandati, sarà difficile per i leader e i ministri degli Esteri dei paesi che riconoscono la sua autorità incontrare i due funzionari israeliani, hanno detto ad Haaretz diversi diplomatici.

Il ministro degli Esteri norvegese Espen Barth Eide ha dichiarato che Oslo arresterà Benjamin Netanyahu se la Corte penale internazionale (Cpi) emetterà un mandato contro il premier israeliano e quest’ultimo entrasse in Norvegia.

Il Primo Ministro Netanyahu ha dichiarato al programma “Good Morning America” ​​della ABC di aver respinto la valutazione del procuratore della CPI Khan sulla condotta di Israele a Gaza.

“Abbiamo fornito mezzo milione di tonnellate di cibo e medicine con 20.000 camion. Quest’uomo vuole demonizzare Israele. E lo sta facendo con successo”.

Il ministro della Difesa Gallant ha affermato che “il parallelo tra Hamas, un’organizzazione terroristica, e lo Stato di Israele, è spregevole e scandaloso .

Lo Stato di Israele non è parte in tribunale e non ne riconosce l’autorità”.

Il ministro degli Esteri dell’Oman, Badr Albusaidi, ha accolto con favore il ” giudizio chiaro ” della Corte penale internazionale e ha affermato che “la storia ricorderà i veri criminali che hanno commesso genocidi e crimini di guerra contro l’umanità”.

■ ISRAELE-USA: L’amministrazione Biden è vicina a formulare un accordo storico per migliorare le relazioni con l’Arabia Saudita , ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan durante la sua visita in Israele questa settimana.

Ha aggiunto che un simile accordo includerebbe la normalizzazione tra Arabia Saudita e Israele, ma ha anche espresso preoccupazione per il fatto che la posizione del primo ministro Netanyahu sulla questione palestinese potrebbe far saltare i colloqui.
■ OSTAGGI/CESSATA DEL FUOCO: I colloqui per il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi tra Israele e Hamas rimangono “in una situazione di stallo”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri del Qatar, Majed Al-Ansari.

Oltre 1.300 docenti e personale amministrativo delle istituzioni accademiche israeliane hanno firmato una petizione chiedendo al governo di porre fine alla guerra a Gaza e di riportare a casa gli ostaggi, affermando che ” i benefici derivanti dalla continuazione della guerra sono manifestamente poco chiari “.

Secondo Yael Goren-Hezkiya, capo dell’agenzia di assistenza ostaggi del Primo Ministro, il governo Netanyahu ha incontrato solo 16 famiglie di israeliani tenuti in ostaggio da Hamas a Gaza dall’inizio della guerra.

■ ISRAELE: Il Ministro della Sicurezza Nazionale di estrema destra Itamar Ben-Gvir ha affermato che Israele dovrebbe controllare Gaza dopo la guerra , che l’immigrazione volontaria dei suoi residenti dovrebbe essere incoraggiata e che si dovrebbero stabilire insediamenti ebraici nel suo territorio.

Ben-Gvir ha anche detto che sarebbe felice di vivere nella Striscia di Gaza se fosse possibile.

Funzionari israeliani hanno sequestrato apparecchiature di trasmissione appartenenti all’Associated Press nel sud di Israele, accusando l’organizzazione giornalistica di violare il nuovo divieto del paese su Al Jazeera .

Al Jazeera è tra le migliaia di clienti che ricevono feed video in diretta dall’AP e da altre testate giornalistiche. AP ha denunciato la mossa.

In serata, e su pressione degli americani che hanno chiesto di riattivera le diretta video dell’Agenzia su Gaza, Israele ha revocato il blocco sull’Ap.

■ LIBANO:  l’IDF ha detto di aver ucciso il comandante del sistema missilistico costiero di Hezbollah in un attacco aereo.

■ HOUTHI: gli Houthi dello Yemen hanno dichiarato di aver abbattuto un drone americano MQ-9 sulla provincia di al-Bayda, nel sud dello Yemen.

IRLANDA: Il governo irlandese dovrebbe annunciare oggi il riconoscimento di uno Stato palestinese.

Ieri sera Dublino ha annunciato che il primo ministro Simon Harris e il ministro degli Esteri irlandese Micheál Martin parleranno stamattina ai media, senza specificare quale sarà l’argomento che affronteranno.

Iran

Si prevede che una grande folla di iraniani si riunirà  oggi a Teheran per rendere omaggio al defunto presidente Ebrahim Raisi, ucciso in un incidente in elicottero.

Il leader supremo, l’Ayatollah Ali Khamenei, guiderà le preghiere prima del corteo funebre per Raisi e sette membri del suo entourage rimasti uccisi, tra cui il ministro degli Esteri Hossein Amir-Abdollahian.

L’elicottero si è schiantato domenica su una montagna avvolta dalla nebbia nel nord dell’Iran mentre si dirigeva verso la città di Tabriz dopo aver partecipato all’inaugurazione del progetto di una diga al confine con l’Azerbaigian.

Iran: precipita elicottero con Raisi

Raisi, che si prevedeva dovesse succedere a Khamenei come leader supremo, aveva 63 anni.

Nella capitale sono stati issati enormi striscioni che salutano il defunto presidente come “il martire in servizio”, mentre altri dicono “addio al servitore degli svantaggiati”.

I residenti di Teheran hanno ricevuto messaggi telefonici che li esortavano a “partecipare al funerale del martire”.

Secondo i media statali, i cortei, a cui parteciperanno dignitari stranieri, dovrebbero partire dall’Università di Teheran e dirigersi verso la vasta piazza Enghelab nel centro della città.

I riti funebri per il defunto presidente e il suo entourage sono iniziati martedì con decine di migliaia di persone, tutti uomini, in lutto vestite di nero presenti nella città di Tabriz e nel centro clericale sciita di Qom.

Da Teheran, i corpi saranno trasferiti nella provincia del Khorasan meridionale prima di essere trasferiti a Mashhad, città natale di Raisi, nel nord-est, dove sarà sepolto giovedì sera dopo i riti funebri presso il santuario dell’Imam Reza.

Khamenei, che esercita la massima autorità in Iran, ha dichiarato cinque giorni di lutto nazionale e ha assegnato al vicepresidente Mohammad Mokhber, 68 anni, il ruolo di presidente ad interim fino alle elezioni del 28 giugno per il successore di Raisi.

Il principale negoziatore nucleare iraniano Ali Bagheri, che era il vice di Amir-Abdollahian, è stato nominato ministro degli Esteri ad interim.

Il capo di stato maggiore delle forze armate Mohammad Bagheri ha ordinato un’indagine sulle cause dell’incidente dell’elicottero.

Raisi è stato eletto presidente nel 2021, succedendo al moderato Hassan Rouhani in un momento in cui l’economia era martoriata dalle sanzioni statunitensi imposte sulle attività nucleari dell’Iran.

Il periodo in cui l’ultra-conservatore è stato al potere è stato caratterizzato da proteste di massa, una crisi economica sempre più profonda e scambi armati senza precedenti con l’arcinemico Israele.

Dopo la sua morte, gli alleati globali Russia e Cina e le potenze regionali hanno espresso le loro condoglianze, così come la NATO, mentre il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha osservato un minuto di silenzio.

Messaggi di cordoglio sono arrivati ​​anche dagli alleati dell’Iran nella regione, tra cui la Siria, il gruppo militante palestinese Hamas e il gruppo militante libanese Hezbollah, entrambi sostenuti da Teheran.

Egitto

Le interruzioni di corrente in Egitto sono al centro del dibattito nazionale mentre il paese si prepara ad un’estate di caldo potenzialmente record, con temperature già superiori ai 40 gradi a maggio.

Lo scorso anno, nel contesto delle difficoltà economiche del paese, il governo egiziano ha ripristinato i tagli obbligatori di energia elettrica giornalieri .

Il governo afferma di non avere i fondi per acquistare abbastanza diesel o gas naturale per sfruttare appieno le sue nuove centrali elettriche per mantenere l’elettricità in funzione durante il giorno, influenzando l’illuminazione dei ventilatori e dei condizionatori d’aria quando la domanda aumenta in estate.

Libia

Un leone ha seminato il panico ieri nel quartiere Al-Fattayah della città libica di Derna prima di essere ucciso dalle forze di sicurezza.

L’animale è entrato nella casa di un insegnante e della sua famiglia, che hanno subito dato l’allarme.

Il fenomeno dell’allevamento di predatori selvatici è molto diffuso nel Paese e costituisce un grave pericolo per l’incolumità pubblica dei cittadini.

Mali

Un tribunale del Mali ha condannato l’economista Etienne Fakaba Sissoko a due anni di carcere, con un anno di sospensione, per aver criticato la giunta militare nel suo libro.

L’avvocato di Sissoko, Ibrahim Marhouf Sacko, ha annunciato il verdetto e intende ricorrere in appello.

Sissoko, professore all’Università di Bamako, è stato accusato di aver danneggiato la reputazione dello stato, diffamazione e diffusione di disinformazione per il suo libro del 2023 sulla comunicazione governativa durante la transizione del Mali.

Il libro esamina criticamente l’uso da parte del governo militare di ciò che definisce propaganda, manipolazione e persino menzogne ​​per influenzare l’opinione pubblica, in particolare durante il promesso periodo di “transizione” che riporta al governo civile.

La giunta non ha rispettato la scadenza iniziale di marzo 2024 per il ritorno alla democrazia, senza che fosse fissata una nuova data.

Successivamente, all’udienza del 6 maggio, Sissoko ha difeso il suo lavoro affermando di aver utilizzato prove fattuali e analisi di esperti.

Sud Africa

La Corte Costituzionale del Sudafrica ha pronunciato ieri il verdetto finale che nega la candidatura dell’ex Presidente del Paese Jacob Zuma alle elezioni del 29 maggio a causa della condanna a 15 mesi di carcere per oltraggio alla corte inflittagli nel 2021.

I giudici hanno votato all’unanimità, applicando la legge che impedisce a chiunque di candidarsi a una carica pubblica se ha ricevuto una condanna di oltre 12 mesi.

Olanda

Paesi Bassi non permetteranno più ai propri cittadini di adottare bambini da paesi stranieri, ha detto martedì un ministro del governo olandese.

Il ministro della Protezione giuridica Franc Weerwind ha aggiunto che le procedure internazionali già avviate continueranno per il momento.

I genitori olandesi hanno adottato circa 40.000 bambini provenienti da 80 paesi nel mezzo secolo precedente.

La pratica è diminuita negli ultimi anni, con solo 145 bambini adottati nel 2019, scesi a 70 nel 2020 durante la pandemia di COVID-19, secondo i numeri più recenti del think tank indipendente Dutch Youth Institute.

Tra febbraio 2021 e novembre 2022, il governo olandese aveva già bloccato per quasi due anni le adozioni internazionali.

Le politiche di adozione olandesi sono state messe sotto esame dopo che un numero crescente di bambini adulti precedentemente adottati hanno iniziato a ricercare le proprie radici e spesso hanno scoperto che i loro documenti di nascita erano stati contraffatti o persi, o che la loro adozione era stata illegale.

Regno Unito

Un uomo accusato di aver assistito le autorità di Hong Kong nella raccolta di informazioni nel Regno Unito, è morto in circostanze inspiegabili, ha detto la polizia britannica.

Matthew Trickett, 37 anni, era uno dei tre uomini accusati all’inizio di questo mese di aver accettato di impegnarsi in attività di raccolta di informazioni, sorveglianza e atti di inganno che avrebbero potuto assistere materialmente i servizi segreti di Hong Kong dalla fine del 2023 al 2 maggio.

Gli uomini sono stati tutti rilasciati su cauzione e venerdì dovranno comparire davanti alla Corte penale centrale di Londra per un’udienza. Non hanno ancora presentato le istanze.

La polizia della Thames Valley ha detto che Trickett è stato trovato morto in un parco a Maidenhead, a ovest di Londra, domenica pomeriggio .

Secondo i giornali britannici Trickett era un ex membro della Royal Marine che recentemente ha lavorato come ufficiale delle forze dell’immigrazione del Ministero degli Interni.

Secondo quanto riferito, era anche il direttore di una società di consulenza sulla sicurezza.

Russia e Ucraina

Il presidente ucraino Volodymy Zelenskyy ha affermato che le truppe del suo Paese stanno ottenendo risultati “tangibili” contro le forze russe nella regione nordorientale di Kharkiv, ma che la situazione sul fronte orientale vicino alle città di Pokrovsk, Kramatorsk e Kurakhove è “estremamente difficile”.

Un funzionario russo ha detto che le forze di Mosca controllano “circa il 40%” di Vovchansk, una città vicino al confine con la Russia e nell’epicentro dei combattimenti.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha affermato che più di 14.000 persone sono state sfollate dalla regione di Kharkiv da quando la Russia ha lanciato lì un’offensiva di terra il 10 maggio. L’OMS ha affermato che circa 189.000 persone vivono ancora entro 25 km (15 miglia) dal confine con La Russia si trova ad affrontare “rischi significativi” a causa dei combattimenti.

Russia

Ivan Popov era tra i principali comandanti delle forze russe che hanno invaso l’Ucraina.

La scorsa estate suscitò enorme scalpore un file audio in cui quello che i giornali identificano come il generale Popov raccontava di essere stato rimosso dal comando della 58/a armata per aver denunciato ai suoi superiori la drammatica situazione al fronte, con “morti e feriti in massa” tra le truppe del Cremlino e un sostegno dell’artiglieria secondo lui inadeguato.

 Stando alle agenzie di stampa russe, il generale sarebbe stato infatti arrestato con accuse di “frode”. E ovviamente non si può escludere che dietro vi sia la possibile perdita di ogni sostegno all’interno del regime.

Stati Uniti

L’ex deputato repubblicano Bob Barr è stato eletto nuovo presidente della National Rifle Association, la potente lobby delle armi americana.

“E’ odioso, ripugnante, vergognoso per chiunque promuovere contenuti associati alla Germania nazista di Adolf Hitler”: lo ha detto la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre commentando il video sull’account social di Donald Trump con un riferimento al “Reich unificato”.

Ieri la Iowa State Patrol ha confermato diversi morti a causa di un tornado e almeno una decina di feriti durante le tempeste, ma non ha rilasciato numeri specifici.

La Camera della Louisiana ha votato martedì per criminalizzare il possesso di mifepristone e misoprostolo senza prescrizione medica.

I due farmaci vengono utilizzati per indurre un aborto farmacologico. Questo sforzo senza precedenti rappresenterebbe il primo caso in cui uno Stato dichiari i farmaci abortivi come sostanze controllate.

È stato approvato con 64 voti favorevoli e 29 contrari. Il provvedimento ora torna al Senato dello stato per un voto concorrente, e poi passerà al governatore Jeff Landry che dovrebbe firmarlo.

Messico

La più grande campagna elettorale della storia del Messico sono oscurate dalla violenza e dall’omicidio di candidati.

Secondo un conteggio effettuato dal Seminario sulla Violenza e la Pace del Colegio de México, tra settembre 2023 e il 15 maggio 2024, 30 aspiranti a cariche elettive sarebbero stati assassinati nel Paese.

In un incontro tra i membri del gabinetto di sicurezza del governo federale e i consiglieri dell’Istituto Elettorale (INE) è stato reso noto che 532 candidati hanno richiesto protezione.

45 domande sono state respinte e 487 persone attualmente usufruiscono di servizi di sicurezza.

Venezuela

“L’Unione europea è sinonimo di nulla, cioè una mafia organizzata per eseguire gli ordini impartiti dagli Stati Uniti”: lo ha detto il primo vicepresidente del Partito socialista unito del Venezuela (Psuv) al governo, Diosdado Cabello.

L’affermazione è stata fatta per commentare la presenza di una osservazione tecnica del blocco europeo alle elezioni del 28 luglio.

Cabello – considerato il braccio destro del presidente Nicolas Maduro, in corsa per un terzo mandato di 6 anni – ha criticato in particolare l’incapacità dell’Ue di far revocare le sanzioni imposte al Venezuela dagli Usa.

Thailandia

Un ministro tailandese al centro di una denuncia pendente che potrebbe far chiedere la destituzione del primo ministro Srettha Thavisin, si è dimesso nel tentativo di isolare il premier da possibili ripercussioni.

Un gruppo di 40 senatori ha presentato una denuncia alla Corte Costituzionale la scorsa settimana contro Pichit Chuenban, 65 anni, affermando che la sua nomina il mese scorso a ministro dell’ufficio del primo ministro ha violato la costituzione, poiché ha precedenti penali.

Giovedì la corte dovrà decidere se accettare o meno il caso, il che potrebbe portare alla sospensione di Srettha.

Singapore

Più di 140 passeggeri e membri dell’equipaggio di un volo della Singapore Airlines colpito da una forte turbolenza che ha provocato decine di feriti e un morto, hanno finalmente raggiunto Singapore su un volo di soccorso questa mattina dopo un atterraggio di emergenza a Bangkok.

Un passeggero britannico di 73 anni è morto per un sospetto infarto e almeno 30 persone sono rimaste ferite.

“Ho visto persone dall’altra parte del corridoio andare completamente in orizzontale, colpire il soffitto e atterrare. Alcune persone hanno subito tagli alla testa e commozioni cerebrali”, ha detto a Reuters Dzafran Azmir, uno studente di 28 anni a bordo del volo dopo l’arrivo a Singapore.

Ti potrebbe interessare anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici


Opinioni dei Lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi con * sono obbligatori



[There are no radio stations in the database]