1 aprile 2024 – Notiziario Mondo

Scritto da in data Aprile 1, 2024

Ascolta il podcast

  • Israele e Palestina: bombardamenti a Gaza, mentre riprendono i colloqui al Cairo e a Doha.
  • Turchia: Battuta di arresto per Erdogan nelle elezioni amministrative.
  • Canada: Niagara, dichiarato lo stato di emergenza per l’afflusso di spettatori dell’eclissi
  • Iran: manifestante di 64 anni condannato all’impiccagione.
  • Distribuito il film Oppenheimer in Giappone, dopo mesi di preoccupazione per il tema del nucleare.

Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets a cura di Barbara Schiavulli

Israele e Palestina

■ GAZA: Mentre i pesanti combattimenti infuriano nel territorio palestinese assediato, anche all’interno o intorno a diversi ospedali , la crisi umanitaria si aggravava nonostante la risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di lunedì scorso abbia richiesto un “cessate il fuoco immediato”.

L’IDF ha detto di aver colpito un centro di comando palestinese della Jihad islamica nel cortile dell’ospedale Al-Aqsa nella città centrale di Gaza, Deir al-Balah.

 Il ministero della Sanità di Gaza, ha dichiarato che l’esercito israeliano ha ritirato carri armati e veicoli dal complesso che ospita il principale ospedale del territorio assediato, Al-Shifa, giorni dopo il lancio di un’importante operazione sul posto.

Il ministero ha detto che dozzine di corpi sono stati trovati nel complesso, dove un giornalista dell’AFP e testimoni oculari hanno visto uscire carri armati e veicoli.

L’esercito ha lanciato l’operazione il 18 marzo e l’ha descritta come un’operazione “precisa” contro i militanti di Hamas accusati di operare dal complesso.

Hamas ha negato di operare da Al-Shifa e da altre strutture sanitarie.

Un medico ha detto all’AFP che sono stati recuperati più di 20 cadaveri e che alcuni corpi erano stati schiacciati dai veicoli in ritirata.

Israele ha creato delle “kill zone” nella Striscia di Gaza nelle aree in cui opera l’esercito israeliano, e chiunque entri verrà colpito, anche se si tratta di civili disarmati, ha riferito domenica Haaretz .

L’articolo afferma che chiunque venga ucciso in una zona designata è etichettato come “terrorista” anche se “non ha mai impugnato un’arma in vita sua” e si tratta “spesso di civili il cui unico crimine è stato quello di oltrepassare una linea invisibile tracciata dall’IDF”.

Un riservista israeliano che è stato recentemente nel nord di Gaza ha detto che “la sensazione che avevamo era che lì non esistessero realmente regole di ingaggio”.

Altre fonti dell’IDF hanno detto ad Haaretz che l’affermazione di Israele secondo cui 9.000 dei 32.000 palestinesi uccisi a Gaza sono “terroristi” non è valida.

Gaza: la distruzione psicologica dei bambini

Il governo del Regno Unito ha ricevuto consulenza legale secondo cui Israele sta violando il diritto internazionale umanitario a Gaza, ma si è rifiutato di confermarlo pubblicamente, ha affermato la presidente della Commissione Affari Esteri della Camera dei Comuni Alicia Kearns, una deputata conservatore di alto livello .

Papa Francesco ha lanciato rinnovati appelli la domenica di Pasqua per un cessate il fuoco immediato a Gaza e per il rilascio di tutti gli ostaggi israeliani.

Il Ministero della Sanità di Gaza, controllato da Hamas, ha affermato che dall’inizio della guerra almeno 32.782 palestinesi sono stati uccisi e 75.298 feriti.

Almeno 77 persone sono state uccise durante la notte nei nuovi bombardamenti e combattimenti di terra israeliani, la maggior parte dei quali donne e bambini.

Almeno quattro palestinesi sono stati uccisi e altri 17 feriti domenica mentre Israele bombardava le tende dei giornalisti e degli sfollati all’interno delle mura dell’ospedale dei martiri di Al-Aqsa a Deir Al-Balah, nel centro di Gaza.

Domenica i cristiani hanno celebrato una Pasqua tristeGaza e a Gerusalemme, con la piccola comunità cattolica nella Striscia assediata che ha tenuto la veglia mentre all’esterno infuriavano i combattimenti .

Circa 100 persone si sono riunite a lume di candela sabato sera presso la chiesa della Sacra Famiglia a Gaza City, nel nord minacciato dalla carestia, per celebrare la risurrezione, quando i cristiani credono che Cristo sia risorto dai morti.

La chiesa si trova a breve distanza dall’ospedale di al-Shifa, dove da due settimane infuriano pesanti combattimenti tra le truppe israeliane e i combattenti di Hamas.

Anche a Gerusalemme l’atmosfera era pesante, con poche persone nei luoghi sacri che solitamente sono affollati a Pasqua.

■ CISGIORDANIA: Le forze israeliane hanno sequestrato almeno 27.000 dunam di terra  (27 chilometri quadrati) da quando Tel Aviv ha lanciato la sua mortale campagna militare a Gaza il 7 ottobre , ha detto sabato la Commissione per la colonizzazione e la resistenza al muro (CWRC).

La terra confiscata comprende 15.000 dunum sequestrati con il pretesto di adeguare i confini delle riserve naturali di Gerico e della Valle del Giordano, nonché 11.000 dunum attraverso tre ordini che li dichiarano terre statali a Gerusalemme e Nablus, secondo Moayad Shaaban, presidente della Commissione come citato dal sito web in lingua araba di New Arab , Al-Araby Al-Jadeed .

■ LIBANO E SIRIA: Israele ha attaccato un veicolo dall’alto a Kounine, nel sud del Libano, uccidendo un alto funzionario di Hezbollah.

Le Nazioni Unite hanno annunciato di aver avviato un’indagine sull’incidente di sabato in cui un’esplosione ha ferito quattro membri del personale di pattuglia vicino alla città meridionale di Rmeish, in Libano.

Il gruppo di osservatori delle Nazioni Unite, UNIFIL, ha sollecitato un cessate il fuoco immediato per prevenire ulteriori feriti o perdite di vite umane.

Secondo le prime informazioni i quattro membri del personale sarebbero stati colpiti dal fuoco dei droni sul loro veicolo. Israele ha risposto con una rapida smentita , insistendo di non aver attaccato nessun veicolo dell’UNFIL nella zona.

I quattro feriti includevano forze di pace provenienti da Norvegia, Cile e Australia, insieme a un traduttore libanese.

L’IDF ha detto che un aereo da caccia ha intercettato un bersaglio aereo sospetto lanciato sul territorio israeliano dalla Siria.

Israele ha colpito a Daraa, una città nel sud-ovest della Siria, ha riferito la rete televisiva saudita Al-Arabiya.

■ OSTAGGI/CESSATE-FUOCO: una delegazione israeliana è atterrata al Cairo per negoziati con Hamas su un accordo di rilascio degli ostaggi/cessate il fuoco.

Ieri il movimento islamista palestinese ha detto di ritenere ancora “troppo distante” la posizione di Israele per “fare progressi” nei negoziati. Netanyahu ha affermato da parte sua che è Hamas ad aver irrigidito le sue posizioni sui termini di una tregua.

In una dichiarazione sul proprio account Telegram, Hamas ha delineato le quattro richieste: “una cessazione completa dell’aggressione (israeliana), il ritiro completo dell’occupazione da tutta la Striscia di Gaza, la libertà di ritorno per gli sfollati (a nord) e l’ingresso di aiuti per soddisfare i bisogni del nostro popolo nella Striscia”.

■ ISRAELE: Un ufficiale 20enne dell’IDF è stato leggermente ferito in un attacco a coltellate nella città israeliana meridionale di Be’er Sheva. L’aggressore, un 28enne residente nella città beduina israeliana di Rahat, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dalle forze di sicurezza presenti sul posto .

Migliaia di persone hanno protestato ieri davanti alla Knesset a Gerusalemme , chiedendo elezioni anticipate, il rilascio degli ostaggi e la cancellazione della pausa della Knesset.

Il primo ministro Netanyahu ha affermato che Israele ha bisogno di ” una capacità di produzione molto più indipendente ” delle armi di cui ha bisogno, aggiungendo che “dobbiamo essere immuni da pressioni esterne perché dobbiamo prendere le nostre decisioni”.

Domenica sera il Primo Ministro Netanyahu è stato operato con successo di ernia, in anestesia generale. Il Ministro della Giustizia Yariv Levin ha fatto da Primo Ministro ad interim durante la procedura.

Le comunità ebraiche di tutto il mondo hanno donato a Israele oltre 5 miliardi di shekel ( 1,35 milioni di dollari ) dall’inizio della guerra. La metà è stata raccolta dalle Federazioni Ebraiche del Nord America.

■ STATI UNITI: I legislatori democratici e le organizzazioni statunitensi per i diritti umani hanno espresso preoccupazione per il fatto che l’intelligence condivisa con Israele contribuisce alla morte di civili a Gaza, ha riferito il Wall Street Journal , citando fonti vicine alla questione, che hanno aggiunto che c’è preoccupazione che ci sia “poca supervisione indipendente per confermare che l’intelligence fornita dagli Stati Uniti non venga utilizzata negli attacchi [israeliani] che uccidono inutilmente civili o danneggiano le infrastrutture”.

Iran

Il prigioniero politico Shahriar Bayat, 64 anni, incarcerato per aver partecipato alle proteste del 2022, è stato condannato all’impiccagione pubblica dal tribunale penale di Teheran con l’accusa di “insulto al Profeta”.

La corte ha basato il suo verdetto sui post sui social media attribuiti a Bayat come prova prima di ordinare la sua pubblica esecuzione mediante impiccagione per il presunto reato di “insulto al Profeta”.

Bayat è stato arrestato il 25 ottobre 2022 nel mezzo delle proteste seguite alla morte di Mahsa Amini durante la custodia della polizia morale.

Inizialmente detenuto per coinvolgimento nelle proteste e accusato di “propaganda contro il regime, insulti al leader supremo Ali Khamenei e diffusione di falsità sui social media”, Bayat ha dovuto affrontare ulteriori accuse di “disordini sociali e cospirazione contro la sicurezza nazionale”.

La sua condanna è l’ultima di una  serie  di centinaia di omicidi da parte del governo iraniano che l’anno scorso ha giustiziato oltre 800 iraniani.

Tuttavia, essere impiccati in pubblico suggerisce che il regime sta facendo tutto il possibile per scoraggiare il dissenso mentre la rivolta continua oltre 18 mesi dopo lo scoppio.

Con accuse simili, Yousef Mehrad e Sadrollah Fazeli-Zare sono stati impiccati lo scorso maggio nella prigione di Arak per “aver insultato il Profeta e i valori sacri”.

Turchia

Le elezioni amministrative in Turchia vedono i sindaci di opposizione di Istanbul e Ankara, Ekrem Imamoglu e Mansur Yavas, battere i candidati sostenuti dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che già aveva perso nelle due più grandi città turche alle consultazioni di cinque anni fa.

“Purtroppo non abbiamo potuto ottenere il risultato che volevamo alle elezioni”.

Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, durante un discorso dalla sede del suo partito Akp ad Ankara, trasmesso dalla tv di Stato Trt.

Erdogan ha ammesso la sconfitta, dopo che i candidati del suo partito hanno perso ad Ankara e a Istanbul e in tutte le maggiori città del Paese.

“I nostri elettori hanno preso una decisione molto importante, hanno deciso di stabilire una nuova politica in Turchia”.

Lo ha affermato Ozgur Ozel, il Segretario del maggior partito di opposizione Chp, i cui sindaci a Istanbul e Ankara, hanno mantenuto il controllo in entrambe le città alle elezioni amministrative battendo i candidati sostenuti dal presidente turco.

Somalia

In una pietra miliare significativa per la nazione, il presidente della Somalia Hassan Sheikh Mohamud ha firmato ufficialmente domenica la versione modificata dei capitoli 1, 2, 3 e 4 della costituzione del paese. Le modifiche costituzionali sono state approvate sabato dal Parlamento federale della Somalia con un voto a maggioranza , con 254 membri delle due Camere che hanno sostenuto gli emendamenti.

le modifiche costituzionali non sono state prive di controversie. Con una mossa sorprendente, l’amministrazione del Puntland, che ha avuto continue controversie con il governo centrale, ha annunciato ufficialmente il ritiro del riconoscimento da parte del governo federale, dichiarandosi uno Stato indipendente dopo il voto parlamentare.

I capitoli costituzionali modificati riguardano aspetti fondamentali del governo della Somalia, compresa la definizione della Repubblica somala, la sua composizione territoriale, i diritti e i doveri dei cittadini e la struttura del sistema federale.

Tuttavia, permangono preoccupazioni circa il rischio di ulteriori tensioni e instabilità a seguito del rifiuto da parte del Puntland dell’autorità del governo federale.

Bulgaria e Romania

Dopo 13 anni di attesa, Bulgaria e Romania hanno parzialmente aderito allo spazio europeo di libera circolazione Schengen.

I due paesi hanno raggiunto un accordo alla fine dello scorso anno per aderire all’area di libero viaggio del continente via aerea e via mare dopo che l’Austria si è opposta alla piena adesione, compresi i passaggi via terra, affermando che Romania e Bulgaria dovevano fare di più per prevenire la migrazione irregolare.

Germania

Da oggi la Germania ha parzialmente depenalizzato l’uso della marijuana.

Dal 1 aprile

  • I maggiori di 18 anni possono possedere fino a 25 grammi di cannabis in pubblico
  • Gli adulti possono coltivare fino a tre piante per famiglia
  • Ma non sarà consentito fumare spinelli in prossimità di scuole, centri sportivi o nelle “zone pedonali” tra le 7 e le 20

Dal 1 luglio

  • Possono essere costituite associazioni di coltivatori o “club sociali” con un massimo di 500 membri
  • I membri devono avere più di 18 anni e vivere in Germania
  • I club possono coltivare e distribuire la cannabis senza fini di lucro
  • Non sarà consentito consumare il farmaco sul posto

Questi posti non saranno come i famosi coffee shop alla cannabis in stile Amsterdam, che sono stati oggetto di accesi dibattiti nei Paesi Bassi.

I club no-profit in Germania dovrebbero essere riservati solo alle persone che vivono effettivamente qui, al fine di fermare un’ondata di turisti che si riversano  per godersi le leggi liberali sulla cannabis.

Russia

L’ex capo dell’ufficio russo dell’Interpol, il maggiore generale della polizia in pensione Vladimir Ovchinsky, ha dichiarato alla televisione federale che dei chip potrebbero essere stati impiantati nel cervello degli autori dell’attacco terroristico al Crocus City Hall di Krasnogorsk, nella regione di Mosca.

“La coscienza di questi attentatori era disabilitata: molto probabilmente sono state inserite sostanze psicotrope, programmazione neuro-psicologica e forse dei chip, perché ora la neurobiologia consente il controllo su una persona”, ha detto Ovchinsky durante una trasmissione sul Primo canale della tv russa facendo riferimento ai progetti di Elon Musk.

Il presidente russo, Vladimir Putin, ha firmato un decreto per l’arruolamento obbligatorio nelle forze armate per il periodo da aprile a luglio.

Il provvedimento, scrive l’agenzia Tass, riguarda tutti i cittadini della Federazione russa fra i 18 e i 30 anni che non sono nella riserva e che sono soggetti alla leva militare.

Si tratta, scrive Tass, di 147.000 coscritti, che entro l’estate saranno arruolati e inviati presumibilmente a combattere in Ucraina.

Canada

La regione del Niagara in Ontario ha dichiarato lo stato di emergenza mentre si prepara ad accogliere fino a un milione di visitatori per l’eclissi solare.

L’eclissi solare totale dell’8 aprile sarà la prima a toccare la provincia dal 1979 e le Cascate del Niagara sono state dichiarate dal National Geographic uno dei posti migliori per vederla.

Il comune regionale di Niagara sta invocando proattivamente lo stato di emergenza per prepararsi all’evento.

La dichiarazione annunciata giovedì mette in moto alcuni strumenti di pianificazione aggiuntivi per prepararsi alla giornata, che potrebbero comportare grossi ingorghi, maggiori richieste di servizi di emergenza e sovraccarichi della rete di telefonia mobile.

L’eclissi raggiungerà la costa pacifica del Messico al mattino, taglierà diagonalmente gli Stati Uniti dal Texas al Maine e terminerà nel Canada orientale nel tardo pomeriggio.

La maggior parte del resto del continente vedrà un’eclissi parziale.

Stati Uniti

Sette minorenni sono stati ricoverati in ospedale dopo essere rimasti feriti in una sparatoria scoppiata nel centro di Indianapolis fuori da un centro commerciale.

Nessun sospettato è stato al momento arrestato. Gli investigatori ritengono che sia stata utilizzata più di un’arma.

Cuba

Una nave con oltre 90mila tonnellate di greggio russo è arrivata al molo della base petrolifera di Matanzas a Cuba.

Lo rende noto il ministero dell’Energia e delle miniere dal suo profilo X. Il carico arriva nel contesto di una grave crisi energetica sull’isola, con estesi blackout, e i prezzi del carburante saliti alle stelle.

Una situazione che ha provocato forti tensioni sociali e proteste di piazza, nelle scorse settimane, con 41 arresti, secondo il portale della dissidenza Cibercuba.

Messico

Un giovane di 22 anni è morto a Ciudad Juarez, nello stato messicano di Chihuahua, dopo essere stato sbalzato da una giostra nel parco di El Chamizal.

Un video mostra l’uomo che balla in piedi, a cavalcioni della sbarra di sicurezza di una delle carrozze di una giostra su cui – per motivi di sicurezza – gli utenti devono restare seduti.

Durante uno dei giri, il giovane, un dipendente dell’attività, non è riuscito a mantenere l’equilibrio ed è stato catapultato.

Ecuador

Uomini armati hanno attaccato un gruppo di persone nella città costiera di Guayaquil, in Ecuador, uccidendo nove persone e ferendone altre dieci, ha detto domenica la polizia, l’ultimo di una serie di incidenti violenti nel paese sudamericano.

L’attacco è avvenuto sabato intorno alle 19, ora locale, nel quartiere meridionale di Guasmo. Secondo la polizia, il gruppo armato è entrato in una strada pedonale a bordo di una Chevrolet Spark grigia, dove un gruppo di persone stava praticando sport. Gli uomini armati sono scesi dal veicolo e hanno sparato.

Venezuela

Il governo di Nicolas Maduro ha rifiutato l’ingresso ai gendarmi che Buenos Aires aveva pianificato di inviare per rafforzare la protezione alla sua ambasciata a Caracas, dove sono rifugiati sei oppositori.

Il rifiuto è stato motivato da Caracas con le “differenze geopolitiche” tra i due governi, ha aggiunto la ministra della sicurezza argentina.

Nell’ultima settimana, dopo aver dato asilo ai sei oppositori, la sede diplomatica argentina aveva denunciato di essere stata privata dell’elettricità.

Argentina

Il presidente argentino, Javier Milei, è stato l’obiettivo di minacce di morte.

Lo rende noto lo stesso capo di Stato ripubblicando e commentando sul suo profilo X il post di un economista della scuola economica austriaca, l’anarcocapitalista Diego Macana Roa.

Perù

Sabato (30 marzo) la presidente peruviana Dina Boluarte ha dichiarato che non si dimetterà dopo che la sua casa è stata perquisita nell’ambito di un’indagine su un possibile arricchimento illecito e sulla mancata dichiarazione di proprietà di orologi di lusso.

Circa 20 funzionari della Procura e 20 poliziotti hanno fatto irruzione venerdì notte nella casa di Boluarte e sabato mattina nel palazzo.

Due settimane fa, la procura ha avviato le indagini preliminari a seguito di una notizia pubblicata dal programma internet La-Encerrona secondo cui la presidente possedeva diversi orologi Rolex.

L’inchiesta mirava a stabilire se esistessero i presupposti per un’indagine formale nei confronti della presidente.

Boluarte, in carica dal dicembre 2022, ha riconosciuto di possedere orologi Rolex, che ha affermato di aver acquistato con i soldi guadagnati fin da quando era giovane.

Giappone

Il film campione d’incassi statunitense è stato proiettato negli Stati Uniti e in molti altri paesi a luglio contemporaneamente a “Barbie”, ispirando un fenomeno virale soprannominato “Barbenheimer” dagli spettatori.

Ma mentre “Barbie” è uscito in Giappone ad agosto, “Oppenheimer” è rimasto assente dai cinema per mesi.

All’epoca non fu offerta alcuna spiegazione ufficiale, alimentando la speculazione che il film fosse troppo controverso per essere proiettato in Giappone, l’unico paese ad aver mai subito un attacco nucleare in tempo di guerra .

Circa 140.000 persone morirono a Hiroshima e 74.000 a Nagasaki quando gli Stati Uniti sganciarono le bombe atomiche sulle città nell’agosto del 1945, giorni prima della fine della seconda guerra mondiale .

In un grande cinema nel centro di Tokyo, dove venerdì veniva proiettato “Oppenheimer”, non c’era il materiale promozionale di rilievo che ci si potrebbe aspettare da un megahit mondiale.

Invece, solo un piccolo poster pubblicizzava il film, che è stato girato con un budget di 100 milioni di dollari e ha incassato quasi 1 miliardo di dollari ai botteghini di tutto il mondo.

Il film racconta la storia del fisico americano J. Robert Oppenheimer, che ha supervisionato l’invenzione della bomba.

Ha ottenuto recensioni entusiastiche ed è stato il titolo più decorato agli Oscar di questo mese , ottenendo sette premi tra cui quello per il miglior regista per Christopher Nolan e quello per il miglior attore per la star Cillian Murphy.

Ma a Hiroshima, la città devastata dalla prima bomba nucleare, il successo del film biografico agli Academy Awards ha incontrato reazioni contrastanti essendo un argomento molto delicato per il Giappone.

Ti potrebbe interessare anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]