19 aprile 2023 – Notiziario Mondo

Scritto da in data Aprile 19, 2023

Ascolta il podcast

  • Afghanistan: le Nazioni Unite se ne andranno se i talebani non lasceranno lavorare le donne.
  • La Cina si offre per facilitare i colloqui di pace israelo-palestinesi.
  • Dissidente ceceno rivela di aver inscenato la sua morte per non essere ucciso.
  • Le cantanti musulmane irrompono in un campo dominato dagli uomini.
  • Egitto: giornalista di Al Jazeera amnistiato dopo 4 anni di detenzione.

Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli

Afghanistan

Le Nazioni Unite sono pronte a prendere la decisione “straziante” di ritirarsi dall’Afghanistan a maggio se non riusciranno a convincere i talebani a lasciare che le donne locali lavorino per l’organizzazione, ha affermato il capo del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite. I funzionari delle Nazioni Unite stanno negoziando con il governo afghano nella speranza che questo mese faccia eccezioni a un editto che vieta alle donne locali di lavorare alle Nazioni Unite, ha dichiarato all’Associated Press l’amministratore dell’UNDP Achim Steiner. “È giusto dire che dove siamo in questo momento l’intero sistema delle Nazioni Unite debba fare un passo indietro e rivalutare la sua capacità di operare”, ha detto Steiner. “Si tratta di non negoziare principi fondamentali sui diritti umani”.

L’UNDP ha dichiarato martedì che “riafferma il suo impegno di lunga data a rimanere e a fornire aiuti per il popolo afghano”. Il portavoce del segretario generale António Guterres, Stéphane Dujarric, ha affermato che le Nazioni Unite continuano “a respingere questo editto, a dir poco controproducente, delle autorità”.

I talebani hanno permesso alle donne afgane di impegnarsi in qualche lavoro, ha detto Steiner, e un rapporto delle Nazioni Unite pubblicato martedì mostra che il paese ha un disperato bisogno di più donne che lavorano, con la sua economia che vacilla.

La presa del potere da parte dei talebani è stata accompagnata da alcuni segnali molto modesti di ripresa economica. C’è stato un certo aumento delle esportazioni, una certa stabilizzazione del tasso di cambio e una minore inflazione. Ma il prodotto interno lordo, la somma di tutti i beni e servizi prodotti entro i confini dell’Afghanistan, dovrebbe essere superato dalla crescita della popolazione, il che significa che il reddito pro capite scenderà da 359 dollari nel 2022 a 345 dollari nel 2024, afferma il rapporto. Alcuni di questi problemi economici sono dovuti alle politiche talebane che tengono la maggior parte delle donne fuori dal posto di lavoro, ha affermato Steiner. Quei problemi economici significano più necessità nel paese, ma l’ONU ha deciso che i diritti umani non sono negoziabili e ridurrà la sua presenza a maggio se i talebani non cederanno.

Kuwait

L’emiro del Kuwait ha sciolto il parlamento lunedì e ha indetto nuove elezioni generali, continuando una crisi politica tra il parlamento e l’esecutivo che ha bloccato le riforme. L’emirato – uno dei maggiori produttori mondiali di greggio – è impantanato in tumulti politici. Il 9 aprile è stato annunciato il suo settimo nuovo governo in tre anni, dopo le dimissioni del governo precedente a gennaio, appena tre mesi dopo l’insediamento. Il Kuwait ha adottato un sistema parlamentare nel 1962, ma ripetute crisi politiche hanno causato la paralisi dello stato. Il paese soffre di continui scontri tra legislatori eletti e gabinetti insediati dalla famiglia regnante Al-Sabah, che mantiene una presa salda sulla vita politica. A marzo, la corte costituzionale ha annullato i risultati delle elezioni legislative tenutesi lo scorso anno – in cui l’opposizione ha ottenuto il maggior numero di seggi – e ha deciso invece di ripristinare il precedente parlamento.

Libano

Martedì il parlamento libanese ha votato per estendere i mandati dei consigli comunali e di altri funzionari locali, ritardando le elezioni per evitare un’ulteriore paralisi politica in un Paese ancora alle prese con un tracollo economico. Le istituzioni statali libanesi sono già in un vuoto di potere, con la presidenza vuota da quando il mandato di Michel Aoun è scaduto nell’ottobre 2022 e nessun accordo su chi dovrebbe sostituirlo. Il governo opera anche con una capacità limitata. Le elezioni municipali e del consiglio scaglionate erano state programmate per maggio, ma il finanziamento non è stato ancora garantito dallo stato, secondo il ministro dell’Interno ad interim Bassam Mawlawi.

Israele e Palestina

La Cina si è offerta di organizzare colloqui di pace tra Israele e Palestina, ha detto il ministero degli Esteri del colosso asiatico. Dichiarazioni del ministero hanno affermato che il ministro degli Esteri Qin Gang ha espresso le preoccupazioni della Cina per le crescenti tensioni e il sostegno a rinnovati colloqui di pace nelle telefonate con le sue controparti israeliane e palestinesi. A marzo, l’Arabia Saudita e l’Iran hanno raggiunto un accordo in Cina per ripristinare i rapporti diplomatici interrotti nel 2016, un risultato propagandato da Pechino come prova della sua capacità di essere un attore diplomatico in Medio Oriente. Dopo una  chiamata, Qin ha detto al ministro degli Esteri israeliano Eli Cohen che l’Arabia Saudita e l’Iran hanno dato l’esempio di superare le differenze attraverso il dialogo. Ha detto a Cohen che Pechino incoraggia Israele e i palestinesi a mostrare coraggio politico e ad adottare misure per riprendere i colloqui di pace. “La Cina è disposta a fornire convenienza per questo”, avrebbe detto. Israele e palestinesi non tengono colloqui di pace sostanziali da più di un decennio. Il governo del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è impegnato nell’espansione degli insediamenti nella Cisgiordania – che la maggior parte della comunità internazionale considera illegale e un ostacolo alla pace – e molti dei suoi principali alleati sono fermamente contrari alla creazione di uno stato palestinese indipendente.

Egitto

Neaema Fathy è rimasta affascinata da una forma di canto islamico noto come Inshad dopo averlo ascoltata per la prima volta durante le feste religiose a cui partecipava da bambina con la sua famiglia in Egitto. Poi, all’età di 17 anni, sua madre l’ha incoraggiata a imparare Maqamat, l’arte di cantare melodie musicali arabe che l’avrebbero preparata per il canto Inshad. Ha cercato aiuto dai cantanti del Teatro dell’Opera del Cairo.
Ora ha 27 anni ed è la fondatrice di Al Hoor, una compagnia di canti islamici tutta al femminile in Egitto.

“Sentivo che le donne erano sottorappresentate in questo campo e volevo che prendessimo parte allo sviluppo della forma d’arte del canto”, ha detto. I canti Inshad sono canzoni che lodano Dio o il Profeta e la sua famiglia.

La compagnia è stata inizialmente accolta con scetticismo poiché la società egiziana era abituata a cantare con la voce maschile, ha detto Fathy. “Alcune persone stavano aspettando di vedere se queste ragazze meritavano di essere celebrate o avrebbero deluso tutti”, ha aggiunto Fathy. Shaimaa El Nouby, un’altra cantante egiziana, ha affermato di aver affrontato sfide simili. “Mi è stato detto che la voce femminile è vietata e che cerco solo attenzione”. Cantatrice professionista con oltre 12 anni di esperienza, El Nouby ha ampliato la sua carriera creando l’Associazione per la raccolta del patrimonio artistico, che mira a proteggere il patrimonio artistico dell’Egitto.

Una grazia presidenziale lunedì sera ha rilasciato il giornalista della rete  Al Jazeera Hisham Abdel-Azizi dalla detenzione dopo quasi quattro anni senza essere processato in Egitto, un paese classificato come il terzo peggior carceriere di giornalisti al mondo.  Anche altri quaranta detenuti sono stati rilasciati in base alla grazia presidenziale, hanno riferito i notiziari locali , citando l’avvocato Tarek El-Awady, membro del comitato presidenziale per la grazia. Abdel-Aziz, un cittadino egiziano, era stato  detenuto per breve tempo mentre il suo passaporto è stato confiscato nel giugno 2019 al suo arrivo all’aeroporto internazionale del Cairo dalla capitale del Qatar Doha, sede della rete Al Jazeera. Pochi giorni dopo, è stato interrogato da un procuratore della sicurezza dello stato dopo essere stato convocato per ricevere il suo passaporto. Il pubblico ministero ha quindi ordinato che fosse detenuto per presunte accuse legate al terrorismo, accuse comunemente usate contro critici del regime e giornalisti in Egitto.
Da allora, è stato detenuto illegalmente per oltre tre anni senza processo. Legalmente, la custodia cautelare non può superare i 24 mesi. Diversi sostenitori internazionali dei diritti umani e della libertà di stampa hanno ripetutamente chiesto il rilascio di Abdel-Aziz dopo che aveva rischiato di perdere la vista a causa di negligenza medica durante la detenzione.
Il regime egiziano era in disaccordo con Al Jazeera e il regime del Qatar che lo sosteneva da quando il colpo di stato guidato dall’allora ministro della Difesa Abdel-Fattah al-Sisi rovesciò il regime del defunto presidente Mohamed Morsi nel luglio 2013.
Al Jazeera e il Qatar sono noti per sostenere i Fratelli Musulmani a cui apparteneva Morsi. Molti membri dei Fratelli Musulmani, designati come “gruppo terroristico” in Egitto dal 2014, sono fuggiti dal Paese in Qatar dopo il colpo di stato, mentre quelli che sono rimasti a casa sono stati per lo più detenuti o hanno ricevuto condanne, e molti sono nel braccio della morte. Nel settembre dello scorso anno, le autorità egiziane hanno rilasciato Ahmed Al-Najdi, un altro giornalista egiziano di Al Jazeera, dopo aver trascorso oltre due anni in custodia cautelare. Attualmente due giornalisti, che lavoravano per la rete del Qatar, sono detenuti in Egitto.

Africa Occidentale

La fame è in aumento e si sta diffondendo in tutta l’Africa occidentale, con circa 48 milioni di persone, che affrontano l’insicurezza alimentare nella regione piena di conflitti, hanno avvertito martedì le Nazioni Unite. Spinta principalmente dalla violenza, dalle ricadute economiche del COVID-19 e dall’inflazione, l’insicurezza alimentare ha avuto un forte impatto su Burkina Faso, Mali, Niger, Nigeria settentrionale e Mauritania, hanno affermato funzionari delle Nazioni Unite in una conferenza stampa nella capitale del Senegal, Dakar.
Funzionari delle Nazioni Unite hanno affermato che per la prima volta circa 45.000 persone nella regione del Sahel, l’arida distesa sotto il deserto del Sahara, sono sull’orlo della fame, a un passo dalla carestia. La stragrande maggioranza che affronta livelli catastrofici di fame, 42.000, si trova in Burkina Faso, hanno riferito i funzionari.

Sudan

Il comandante delle forze armate sudanesi, Abdel Fattah Al-Burhan, ha detto in tv che l’esercito sudanese rispetterà un cessate il fuoco a partire dalle 18 ora locale di ieri per un periodo di 24 ore. Lo scrive il sito di Al Arabiya rilanciando dichiarazioni di Al-Burhan alla Cnn: “Non eravamo d’accordo sull’orario di inizio, ma certamente rispetteremo la proposta del meccanismo tripartito di estendere la (tregua) per 24 ore, a partire dalle 18 di martedì”, ha detto secondo il sito dell’emittente panaraba. Intanto sono almeno 270 i morti e più di 2600 i feriti dei disordini in Sudan, secondo l’OMS. I combattimenti continuano anche con il cessate il fuoco mediato a livello internazionale, subito dopo le 18, forti colpi di armi da fuoco hanno continuato ad echeggiare sullo sfondo dei feed in diretta da numerosi canali di notizie. Sia l’esercito regolare che le forze paramilitari si sono accusate di aver violato la tregua. Il conflitto tra il leader militare e il suo vice nel consiglio di governo è scoppiato cinque giorni fa, facendo deragliare un piano per una transizione verso una democrazia civile che aveva ricevuto il sostegno internazionale, quattro anni dopo il rovesciamento del precedente governo a causa delle proteste e due anni dopo un colpo di stato militare.

Nigeria

Otto studentesse delle scuole secondarie nigeriane rapite da uomini armati nello stato settentrionale di Kaduna due settimane fa sono fuggite dai loro rapitori e sono state trovate dagli abitanti del villaggio che hanno allertato le forze di sicurezza martedì, ha detto il commissario per la sicurezza interna dello stato. Le studentesse sono state sequestrate da una banda armata mentre uscivano da scuola insieme a un numero imprecisato di altre, avevano detto le autorità il 4 aprile.

Spagna

In vista dell’estate, si intensifica alle Baleari la lotta al tabagismo: quest’anno, infatti, le sigarette saranno vietate su 28 spiagge dell’arcipelago spagnolo, nove in più di quelle con la proibizione attiva nel 2022. Come spiegato sul web del governo regionale delle Baleari, le spiagge in questione si trovano principalmente a Maiorca e Ibiza; alcune altre sono a Minorca e Formentera.

Cecenia

Un dissidente ceceno ha affermato di aver “inscenato la propria morte” l’anno scorso per evitare di essere ucciso.  In un recente  video su YouTube , il blogger dell’opposizione Tumso Abdurakhmanov ha affermato di aver pianificato e diffuso la notizia del suo omicidio a dicembre, dopo che gli era stato detto che il leader della Cecenia lo voleva morto.  Guidata dal famigerato uomo forte Ramzan Kadyrov, la Cecenia è una irrequieta repubblica russa che è stata costretta a rimanere sotto il controllo di Mosca, a seguito di una serie di feroci guerre separatiste.

La sua popolazione prevalentemente musulmana è soggetta a dure violazioni dei diritti umani per mano delle forze di sicurezza di Kadyrov. Abdurakhmanov, un eminente critico di Kadyrov e del suo governo appoggiato da Mosca, sarebbe stato ucciso l’anno scorso in Svezia, dove viveva in esilio come richiedente asilo politico. Parlando di questo evento, il 37enne ha detto: “‘Kadyrov ha stanziato una grande quantità di denaro e alcuni ingusci [musulmani sunniti della regione del Caucaso] hanno accettato questo ordine, si sono impegnati a uccidermi e hanno contattato una persona con una richiesta di assistenza”.

“E questa persona mi ha suggerito di prenderli tutti, ingannandoli, realizzando un video in cui si inscenava il mio omicidio”. Abdurakhmanov ha affermato che lui e un conoscente hanno filmato un video in cui apparentemente era stato colpito e ucciso, dopo aver appreso che l’uomo forte Kadyrov aveva apparentemente specificato che questo era il modo in cui dovrebbe morire. Parlando con l’emittente pubblica del paese SVT, ha elogiato le autorità svedesi, che a un certo punto gli hanno dato “protezione 24 ore su 24, 7 giorni su 7”. La Svezia ha concesso il popolare asilo di YouTuber nell’ottobre 2021. Abdurakhmanov era già sopravvissuto a un tentativo di omicidio nel febbraio 2020, che ha portato sia lui che il suo aggressore in ospedale.

Russia

La magistratura russa ha aperto un nuovo procedimento penale contro il leader dell’opposizione Alexei Navalny a seguito di un alterco in carcere: lo ha dichiarato la sua portavoce, denunciando una “provocazione” da parte delle autorità carcerarie.

Il giornalista americano del Wall Street Journal Evan Gershkovich arrestato in Russia resta in prigione. Lo ha stabilito il tribunale di Mosca nell’udienza di appello tenutasi ieri alla presenza del reporter.

Russia e Ucraina

La Germania ha consegnato un sistema di difesa Patriot all’Ucraina, secondo un sito web ufficiale del governo tedesco. Il sistema Patriot viene utilizzato per combattere aerei nemici, missili balistici e missili da crociera. Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva ha espresso la sua condanna della “violazione dell’integrità territoriale” da parte della Russia. Ha continuato dicendo che il Brasile difende “una soluzione politica negoziata al conflitto”. I commenti arrivano dopo un recente viaggio in Cina , durante il quale Lula ha accusato Washington di “incoraggiare la guerra” in Ucraina e ha sollecitato una mediazione esterna tra Kiev e Mosca. Lunedì Lula ha incontrato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov a Brasilia .

Il leader insediato dalla Russia della regione orientale di Donetsk in Ucraina, Denis Pushilin, ha incontrato il leader bielorusso Alexander Lukashenko per discutere di commercio.

L’Ucraina ha definito l’incontro un “atto palesemente ostile” da parte della Bielorussia. Ha esortato Minsk a cessare i “passi distruttivi” e ha affermato che stava richiamando il suo ambasciatore in Bielorussia. La Bielorussia è uno stretto alleato della Russia ed è servita da punto di partenza per l’inizio dell’invasione dell’Ucraina nel febbraio 2022.

Il presidente svizzero Alain Berset ha ribadito il rifiuto della Svizzera di consentire ai paesi di fornire armi svizzere all’Ucraina. Berset ha fatto i commenti dopo un incontro con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Berset ha detto: “Non puoi chiedere di infrangere le nostre stesse leggi”. Ha detto che le leggi svizzere sulla neutralità hanno impedito a Berna di fornire supporto militare a entrambe le parti del conflitto. Germania, Danimarca e Spagna hanno chiesto un’eccezione per consentire loro di esportare armi svizzere in Ucraina, che secondo la Svizzera contravverrebbe alla sua legge sul materiale bellico .

  • Il presidente Volodymyr Zelenskyy ha visitato le truppe ucraine ad Avdiivka, nell’Ucraina orientale, secondo il suo ufficio.
  • Il presidente russo Vladimir Putin ha visitato il quartier generale militare nelle regioni ucraine di Kherson e Luhansk , ha affermato il Cremlino. La Russia ha affermato di aver annesso le aree, che in parte occupa, a settembre.
  • Le forze russe stanno intensificando il loro uso di artiglieria pesante e attacchi aerei nella città orientale assediata di Bakhmut, ha detto il comandante delle forze di terra ucraine.
  • Le potenze industriali del Gruppo dei Sette (G7), riunite in Giappone, hanno affermato di essere impegnate a intensificare le sanzioni contro la Russia e sosterranno l’Ucraina ” per tutto il tempo necessario ” mentre si difende.
  • I legislatori russi hanno votato per introdurre l’ergastolo per i condannati per tradimento.
  • Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov dovrebbe discutere l’accordo sui cereali del Mar Nero con il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres durante una visita a New York la prossima settimana, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa statale russa TASS.
  • Il marchio svedese di alcolici Absolut Vodka interromperà le esportazioni in Russia dopo gli appelli al boicottaggio del marchio in Svezia e sui social media.
  • L’Egitto aveva in programma di fabbricare razzi per la Russia, ma poi ha sospeso lo sforzo e ha deciso di fornire munizioni all’Ucraina dopo i colloqui con i funzionari statunitensi, ha  riferito il Washington Post .

Canada

Il più grande sindacato federale del servizio pubblico del Canada ha dichiarato ieri che circa 155.000 lavoratori entreranno in sciopero dopo che i colloqui con il governo federale non sono riusciti a produrre un accordo prima della scadenza. Lo sciopero include 35.000 lavoratori dell’Agenzia delle entrate canadesi. La Public Service Alliance of Canada ha dichiarato che l’azione di sciopero inizierà oggi alle 12:01 EDT. Chris Aylward, presidente nazionale del sindacato, ha detto che le squadre di contrattazione rimarranno al tavolo durante lo sciopero.

Stati Uniti

La Fox ha patteggiato con Dominion Voting Systems, evitando così uno show pubblico che avrebbe rischiato di portare sul banco degli imputati il tycoon australiano Murdoch e molti volti noti del suo network televisivo. In base all’intesa raggiunta Fox pagherà 787,5 milioni di dollari, hanno detto i legali di Dominion fuori dal tribunale del Delaware dove tutto era pronto per il processo. Dominion nel 2021 aveva fatto causa a Fox per diffamazione chiedendo danni per 1,6 miliardi di dollari. Al centro del contenzioso le teorie della cospirazione sulle elezioni del 2020 truccate cavalcate da Fox che, in onda, ha definito più volte truccati a favore di Joe Biden i dispositivi di voto di Dominion e ha accusato i dipendenti della società di aver pagato mazzette ai funzionari elettorali. Alcuni in casa Fox hanno anche detto in diretta che Dominion aveva lavorato in passato per il leader del Venezuela Hugo Chavez.

La Camera dello Stato repubblicano del North Dakota ha approvato un divieto quasi totale dell’aborto con 76 voti a favore e 14 contrari. Il provvedimento definisce l’interruzione di gravidanza un reato di “classe C”, quindi punibile con cinque anni di carcere e/o una multa da 10.000 dollari. Pene che, si legge nella legge, non sarebbero imputabili alla donna che vuole abortire ma al medico che pratica la procedura. Le uniche eccezioni sono se la salute o la vita della madre sono in pericolo e nei casi di stupro o incesto, ma solo fino a sei settimane di gravidanza ovvero quando molte donne non sanno neanche di essere incinta.

Un uomo che presumibilmente ha sparato e ucciso una donna di 20 anni nello stato di New York mentre l’auto in cui si trovava per errore è entrata nel vialetto dell’uomo non ha mostrato alcun rimorso, ha detto la polizia. Kaylin Gillis era in un’auto che era entrata accidentalmente nel vialetto di Kevin Monahan, dice la polizia. Monahan, 65 anni, avrebbe poi aperto il fuoco sul veicolo, colpendo la signora Gillis, mentre stava già girando per andarsene. In un caso separato, un capofamiglia nello stato americano del Missouri è stato accusato di aver sparato a un adolescente che aveva suonato il campanello sbagliato mentre andava a prendere i suoi fratelli minori. A differenza di questo caso – in cui la vittima è nera e il presunto uomo armato è bianco – sia la Gillis che il signor Monahan, sono bianchi.

Un membro della Guardia Nazionale Aerea del Massachusetts accusato di aver fatto trapelare documenti militari altamente riservati dovrebbe tornare in tribunale oggi per un’udienza per decidere se debba rimanere dietro le sbarre in attesa del processo. Jack Teixeira, 21 anni, è stato arrestato da agenti tattici nella sua casa del Massachusetts la scorsa settimana e accusato, ai sensi dell’Espionage Act, di conservazione e trasmissione non autorizzate di informazioni classificate della difesa nazionale. Venerdì, durante la sua prima comparizione in tribunale presso il tribunale federale di Boston, un magistrato gli ha ordinato di rimanere in custodia fino all’udienza di detenzione di oggi.

India

 Le autorità in alcune parti dell’India hanno chiuso le scuole per una settimana dopo aver registrato temperature soffocanti di oltre 40 gradi C. Almeno due stati, il Tripura nel nord-est e il Bengala occidentale nell’est, hanno ordinato la chiusura delle scuole questa settimana, poiché le temperature sono aumentate di oltre cinque gradi C rispetto al normale, hanno affermato i governi statali. Gli scienziati hanno collegato l’inizio precoce di un’estate intensa al cambiamento climatico e affermano che più di un miliardo di persone in India e nel vicino Pakistan sono in qualche modo vulnerabili al caldo estremo.

Corea del Nord

Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha ordinato il lancio di un satellite spia militare, una decisione che potrebbe consentirgli di tenere d’occhio gli alleati degli Stati Uniti e migliorare la capacità del suo stato di consegnare una testata nucleare alla terraferma americana.

Cina

È in corso un’indagine dopo che 21 persone sono morte in un incendio in un ospedale di Pechino che ha costretto l’evacuazione di decine di pazienti. I team di risposta alle emergenze sono stati allertati per la prima volta dell’incendio all’ospedale Changfeng di Pechino nel distretto di Fengtai della capitale poco prima delle 13:00 (05:00 GMT) di martedì. L’incendio è stato spento circa mezz’ora dopo e gli sforzi di soccorso sono continuati per circa altre due ore, secondo il Beijing Daily. Altri media statali, tra cui CGTN, hanno riferito che l’incendio è scoppiato nel reparto di degenza dell’ospedale privato e 71 pazienti sono stati evacuati.

Ascolta/leggi anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]