Perdersi in Europa, senza famiglia – Il podcast

Scritto da in data Febbraio 24, 2024

Attualmente ci sono in Italia quasi 22mila Minori stranieri non accompagnati (Msna): sono soprattutto ragazzi adolescenti. È uno dei numeri più alti mai registrati dal 2015. Almeno 12 al giorno scappano dai centri e scompaiono.

La situazione dei minorenni migranti in Europa è una delle questioni più urgenti di oggi.

Il podcast

Ecco il podcast con la la registrazione dell’incontro, organizzato da Emergency in collaborazione con altre associazioni locali, presso la Biblioteca Labronica di Livorno il 2 febbraio 2024: un dialogo tra Marcello Cella, educatore e giornalista, e una delle autrici, Angela Gennaro. Le canzoni sono “Mourir mille fois” del rapper francese Youssoupha e “Yara” dei Radiodervish.

 

Il libro

In questo libro Cecilia Ferrara e Angela Gennaro – entrambe parte del gruppo Lost in Europe, un pool di 28 reporter di 14 Paesi – abbiamo provato a recuperare e raccontare le storie di ragazzi e ragazze, anche molto piccoli, troppo spesso invisibili in Europa.

Un lavoro di giornalismo investigativo e collaborativo per rispondere ad alcune cruciali domande: quali sono le rotte che utilizzano i minori stranieri non accompagnati per raggiungere l’Europa? Quali sono i pericoli che corrono? L’Unione europea è davvero in grado di accoglierli e proteggerli?

Storia dei numeri e delle istituzioni, reportage dal Mediterraneo centrale e dai confini tra Italia e Francia, il caso della Bosnia e della Grecia, il contrabbando di minori dal Kosovo, l’inchiesta sui bambini vietnamiti trafficati, gli orfani ucraini contesi e la situazione nelle maggiori città italiane con testimonianze sul campo.

Prefazioni di Duccio Facchini e di Geesje van Haren, introduzione di Marco Omizzolo, postfazioni di Isabella Mancini e Ornella Fiore. Un contributo di Qali Nur Geesje van Haren. In appendice la legge Zampa raccontata da Sandra Zampa Carla Garlatti. 

Copertina di Gianluca Costantini. Per i grafici si ringrazia Matteo Scannavini.

Ti potrebbe interessare anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]