Feminism7 con Crescentini e Trinca

Scritto da in data Febbraio 21, 2024

Una storia vera di criminalità e perdono nel carcere minorile di Nisida, quella dell’omicidio della guardia giurata Gaetano Montanino e dell’incontro tra la vedova e il giovanissimo assassino, raccontata in Storia di un abbraccio (Piemme 2023) dalla stessa Lucia Montanino con la giornalista di Repubblica Cristina Zagaria che dialogheranno il 3 marzo alle ore 18 nel focus Sguardi dentro con i giovani, a cui il libro in particolare si rivolge.

Grande attesa per l’ attrice Carolina Crescentini, che con la sua interpretazione sul piccolo schermo ha acceso curiosità e interesse di ragazze e ragazzi sulle condizioni di limitazione della libertà personale dei loro coetanei cresciuti in contesti degradati e criminosi e sull’opportunità di poter fare scelte diverse e riprendere in mano la propria vita, così come punta a fare CCO-Crisi come opportunità che cura l’evento a Feminism7.

La scuola

Ruolo fondamentale in tal senso lo ha la scuola come agenzia di socializzazione primaria e proprio agli insegnanti di ogni ordine e grado è rivolta la giornata di formazione del 4 marzo a cura della SIL-Società italiana delle Letterate, Leggendaria, Manifestolibri, FactoryA e Indici Paritari interamente dedicata alle scrittrici di ieri che hanno forgiato generazioni di pensatrici e attiviste e che, nonostante siano spesso lasciate in secondo piano nei programmi scolastici, continuano a essere faro di libero pensiero per le giovani di oggi e di domani.

Riprova è stato il successo televisivo de La Storia, serie tratta dal capolavoro di Elsa Morante, autrice a cui la giornata è simbolicamente intitolata, con la partecipazione straordinaria di Jasmine Trinca, protagonista della serie tv e attivista che trasmetterà ai giovani, con dei reading dai romanzi del Premio Strega 1957, il suo attualissimo e futuribile messaggio.

Anche quest’anno, rispetto ai tradizionali festival di presentazione di volumi, cifra distintiva del Feminism fiera dell’editoria delle Donne, giunta alla sua VII edizione, saranno i focus, articolati in tavole rotonde che consentono di istituire un costruttivo confronto tra materiali di riflessione, proposte di intervento e pratiche sperimentali.

Affinché i libri non siano solo mero strumento di riflessione ma anche e soprattutto prima spinta fattiva verso un mondo di diritti ed equità all’altezza delle aspettative di tutte e tutti.

Ti potrebbe interessare anche:

E se credi in un giornalismo indipendente, serio e che racconta il mondo recandosi sul posto, puoi darci una mano cliccando su Sostienici

Tagged as

Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]