Oltre il lavoro domestico

Scritto da in data Febbraio 16, 2021

A cura di Sara Pollice.

Oggi per “Pensieri radioattivi” incontriamo con enorme piacere Alisa Del Re, una delle autrici insieme a Lucia Chistè ed Edvige Forti, di “Oltre il lavoro domestico” riedito da Ombre Corte nel novembre 2020 e uscito per la prima volta per i tipi di Feltrinelli nel 1979 nella prestigiosa collana “Opuscoli marxisti”. Alisa è docente universitaria, ora in pensione, che ha insegnato Scienze della politica e Politica di genere all’università di Padova ed è stata la fondatrice del primo “Centro Interdipartimentale Studi di Genere”, sempre nell’ateneo patavino.

Abbiamo voluto parlare con lei della riedizione di questo libro, per le motivazioni che hanno spinto allora le autrici a scriverlo. Si trattava infatti di un momento di crisi dei movimenti sociali e politici che avevano caratterizzato la vita in Italia negli anni Sessanta e Settanta, ed era il frutto di lotte ed elaborazioni specifiche da parte delle donne che miravano, partendo da sé, a modificare i criteri della spesa pubblica cercando di far mettere al centro delle politiche di welfare le esigenze delle donne stesse: dalla creazione degli asili nido al tempo pieno scolastico.

Alisa ci racconta quali fossero i pensieri che hanno guidato la redazione del libro, che voleva essere un contributo non astratto ma unito alle pratiche femministe di quegli anni. Il libro, successivamente adottato anche dall’accademia, pone un punto centrale: la necessità che il lavoro produttivo non venga fatto coincidere con il lavoro domestico ma sia indagato storicamente e politicamente tanto quanto il lavoro salariato, e venga dunque preso in considerazione nel suo valore dalle politiche istituzionali tanto quanto il lavoro produttivo.

Oggi Alisa mantiene numerosi contatti con giovani donne che frequentano “Non Una Di Meno Padova” e che hanno curato la post-fazione del libro. Partendo dal fatto che proprio loro hanno sentito quanto l’eredità di “Oltre  il lavoro domestico” possa ispirare un metodo di lotta valido anche oggi, Alisa parla anche di cosa sia oggi il lavoro riproduttivo arrivando così ad affrontare il necessario rivolgimento proposto, per esempio, dall’ecofemminismo non essenzialista. Ci riproponiamo di tornare a parlare con Alisa e con le compagne di “Non Una Di Meno Padova” in un prossimo futuro per affrontare con loro i temi attualizzanti proposti da questo libro fondamentale.

In copertina: “Oltre il lavoro domestico”, Ombre Corte, 2020

Ti potrebbe interessare anche:

E se credete in un giornalismo indipendente, serio e che racconta recandosi sul posto, potete supportarci andando su Sostienici


Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]