Aborto: il diritto di decidere sul proprio corpo

Scritto da in data Maggio 4, 2022

«Il linguaggio e la missione di “Non è un veleno” è invertire la narrazione legata alle tematiche dell’aborto per poter dire: “ho abortito e non è stata una tragedia”, “ho abortito e non sono stata male”, “ho abortito e sono serena”. È possibile raccontare la propria storia di aborto senza frustrazione, senza dolore».

Ascolta il podcast 

Parola chiave: informazione

In America la Corte Suprema sta cercando di abolire il diritto all’aborto, dichiarandolo illegale. Ma le donne non ci stanno: milioni di persone sono scese in piazza per protestare contro questa decisione, dando luogo a diverse manifestazioni.
Ma perché, ancora nel 2022, le donne non possono essere libere di scegliere sul proprio corpo? Cosa spinge i governi conservatori a fare la lotta a quello che è, a tutti gli effetti, un diritto?
Associazioni pro-vita e cattoliche estremiste da anni cercano di fare controinformazione con manifesti in giro per le città che distorcono la realtà. Tra i casi noti, quello del manifesto che ritrae una donna morta avvelenata perché ha assunto la pillola abortiva.
Non è un veleno” è una campagna di comunicazione che diffonde la giusta informazione sull’aborto farmacologico, per garantire a tutte l’accesso legale all’aborto, raccontando le storie delle donne che hanno lottato per questo diritto e cercando di invertire la narrazione su questo tema. Abortire con tranquillità, senza sentirsi in colpa e in totale sicurezza, è possibile: lo urla a gran voce dal suo canale Instagram Alice Merlo, volto della campagna UAAR sul diritto all’aborto e attivista. Attraverso la sua esperienza personale, Alice sostiene e dà informazioni utili a ogni donna che voglia essere libera di scegliere sul proprio corpo, decidendo di abortire.

Aborto farmacologico e diritto all’aborto: ne parliamo con Alice Merlo ed Elisa Chillura

Cos’è la pillola RU-486? In quali ospedali di Genova è possibile praticare l’aborto farmacologico? Con Alice Merlo, volto della recente campagna UAAR sul diritto all’aborto, ed Elisa Chillura di “Non è un veleno”, la campagna nazionale sulla pillola RU-486, sfatiamo falsi miti per fare informazione su un tema che viene ancora considerato un tabù.
Clicca qui per vedere la registrazione della diretta.

 

Potrebbe interessarti anche:

Sostieni il nostro progetto. Insieme possiamo continuare a dare voce alle donne che hanno trovato il coraggio di raccontare la loro storia. 

 

Tagged as

Continua a leggere

[There are no radio stations in the database]